HomeCriptovaluteSolana e Litecoin scendono, IMPT è la regina delle crypto

Solana e Litecoin scendono, IMPT è la regina delle crypto

Solana e Litecoin registrano una battuta di arresto in una giornata nera per le crypto, in controtendenza a IMPT. 

Analisi dei prezzi delle crypto Solana, Litecoin e IMPT

Solana e Litecoin soffrono la pessima giornata dell’asset crittografico che non vede luci, se non Aptos e IMPT.

Solana (SOL)

La chain decentralizzata che si basa sulla Proof of History, capace di effettuare 50.000 transazioni al secondo oggi sta soffrendo. 

Il prezzo di SOL ha perso quasi il 10% questa settimana ed oggi non è stata da meno. 

Rispetto alla giornata di ieri, Solana perde l’1,73% portandosi a 19,58 Euro per SOL. 

Ad oggi ci sono in circolazione 376.440.672,301 SOL.

La società ha da poco annunciato una partnership con Brave che integrerà le dApp di Solana. 

Appena annunciato l’accordo, ovviamente, sia SOL che BAT (Brave) sono saliti di valore per poi rintracciare. 

Brave ha ufficializzato il tutto comunicando in un tweet che da oggi avrebbe  supportato le dApps di Solana. 

Così facendo, Brave consente l’utilizzo di questi strumenti e applicazioni come Orca (DEX di Solana), Jupiter e Magic Eden (piattaforma di NFT). 

Brave è fruibile anche da smartphone in modo molto facile ed intuitivo. 

Litecoin (LTC) 

Litecoin segue le orme di Solana o almeno per ora ne condivide la sorte. 

La crypto ha perso l’8,03% in questa settimana e continua a perdere valore anche oggi (-2,50%).

LTC vale ora 85,16 Euro ben lontano dall’all time high di 384,59 Euro. 

Ad oggi ci sono in circolazione 72.276.178,039. 

Il prezzo di LTC era salito alle stelle ad inizio dell’anno e durante tutto il mese di gennaio è stato comprato a piene mani.

Le balene hanno fatto scorta di Litecoin (LTC) aumentando la loro esposizioni sul Token, cosa che fa ben sperare per il futuro. 

IMPT (IMPT) 

IMPT non ha nulla a che vedere con le performance delle due crypto sopra citate ed è in controtendenza. 

Il token si è apprezzato del 4,16% negli ultimi 7 giorni ma è di oggi il vero boom. 

IMPT oggi ha guadagnato il 10,33% in una giornata di tensione in attesa del dato sul CPI americano. 

Ad oggi il prezzo di IMPT quota 0,0097 Euro per IMPT a debita distanza dal suo massimo di 0,0185 Euro.

La società nasce l’anno scorso per compensare le emissioni di carbonio che avvicina i soggetti che vendono e società che cercano di eliminare carbonio. 

Il piano di IMPT è quello di investire 50 milioni di euro in dieci anni con il quale pagherà la società Thallo per i crediti di carbonio. 

IMPT arriverà alla quota di 50 milioni con varie tranche di acquisti di crediti di carbonio nell’arco di una decade. 

Gli acquisti verranno fatti a prezzi bloccati ovvero con i prezzi bloccati alla sottoscrizione dell’accordo. 

Questo piano porterà alla compensazione di ben 12 milioni di tonnellate di carbonio ovvero l’impronta di carbonio di 2,6 milioni di individui. 

Denis Creighton, capo esecutivo dell’ufficio di IMPT è intervenuto così a latere dell’accordo:

“Siamo entusiasti di collaborare con Thallo per ottenere crediti di carbonio tokenizzati di alta qualità per il nostro protocollo. Apprezziamo e condividiamo l’impegno di Thallo nel promuovere la trasparenza e l’integrità nel mercato dei crediti di carbonio. 

Esiste un’opportunità per portare il Web3 e le industrie commerciali verso soluzioni a basse emissioni di carbonio, ma c’è ancora molto lavoro da fare. Mettere questi crediti nelle mani della comunità è il prossimo passo per realizzare la nostra visione di costruire una rete globale di persone che vogliono fare la loro parte nella lotta al cambiamento climatico, compiendo piccole azioni nella loro vita quotidiana”. 

Il co-fondatore e AD di Thallo, Ryan Gledhill fa eco a Creighton con queste parole:

“L’infrastruttura innovativa di Thallo consente agli innovatori del mercato volontario del carbonio di accedere a un numero sempre maggiore di registri con un semplice modello di integrazione. Il mercato è uno degli strumenti più efficaci al mondo per combattere il cambiamento climatico. Il modello innovativo di IMPT introduce una nuova fascia di consumatori nel mercato e continuerà a crescere”.

George Michael Belardinelli
George Michael Belardinelli
Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS