HomeNFTNFT: CryptoPunks diventa Ordinal Punks

NFT: CryptoPunks diventa Ordinal Punks

Gli NFT CryptoPunks sono sempre stati un volano per questo mondo, ora iniziano ad essere scambiati con Ordinal Punk. 

I CryptoPunks sono saliti agli onori della cronaca per un controverso scambio che ha visto CryptoPunk #4155 originale essere scambiato con un Ordinal Punk 16. 

Lo scambio di cui abbiamo dato notizia sembra non essere stato l’unico tra le due tipologie di NFT, ne diamo conto più avanti. 

Recap sugli NFT Ordinal Punks

Sembra proprio che gli NFT di Bitcoin stiano aumentando a dismisura il proprio consenso, al punto da essere scambiati con i più blasonati CryptoPunks. 

Un ingegnere software, tale Casey Rodarmor grazie ad un intervento fatto sulla blockchain di Bitcoin il 21 gennaio scorso, ha introdotto il protocollo Ordinals. 

Grazie al protocollo che è stato inserito nella blockchain di Bitcoin si possono ora essere inseriti dati detti Ordinals. 

Ciascuno dei 100.000.000 di unità che fanno un Bitcoin sono anche dette ‘sats’. 

I dati non solo consentono di creare da zero NFT ma anche smart contract sulla storica chain. 

Ad oggi è in sostanza possibile creare NFT non solo sulla Chain di Ethereum, ma anche su quella di Bitcoin.

Gli Ordinal Punk, costituiscono una collezione di NFT di Bitcoin da 100 PFP.

I PFP sono coniati all’interno delle prime 650 iscrizioni finalmente in maniera affidabile sulla chain di Bitcoin.

Recap sui CryptoPunks NFT

Il primo progetto NFT della storia, costituiscono una collezione d’arte digitale tra le più importanti e apprezzate. 

In totale ci sono 10.000 CryptoPunks, ma alcuni di loro sono stati persi. 

I CryptoPunks hanno raggiunto mediamente un valore addirittura sopra i 100.000 dollari che dipende dalle specifiche di ciascuno di essi. 

Gli NFT della collezione che hanno hoodies, cappello o casco da pilota sono tra i più ricercati ad esempio. 

I CryptoPunks zombie o alieni invece sono rarissimi e danno un premio al possessore. 

Le caratteristiche di questi non fungible token comprendono 3279 NFT con almeno 2 accessori, 288 con i baffi, 6039 di sesso maschile e 419 con cappello e maglia. 

Il valore di mercato dei CryptoPunks 

Tre giorni fa è successo l’impensabile, tramite “Ordinal Punk Sales” che su Twitter ha diffuso la news, si è avuto conto di uno scambio tra Ordinal Punk e CryptoPunks. 

“Commercio confermato: Ordinal Punk 16 per CryptoPunk 4155′. Il CryptoPunk in questione è un punk maschio, con berretto, orecchino e pizzetto. D’altra parte, l’Ordinal Punk ha gli occhiali e non ha i capelli”.

Sia gli NFT nati su Ethereum che quelli nati su Bitcoin più di recente quotano ad oggi 100.000 dollari. 

Grazie a questo scambio che ha visto un collezionista privarsi di uno storico CryptoPunks a fronte di un Ordinal Punks si è sancito che quest’ultimi stanno raggiungendo lo stesso status dei primi. 

STX (il token Stack Network) è salita del 50% da ieri proprio a seguito di questi scambi. 

Gli Ordinal Punk sono sulla cresta dell’onda al punto che anche un secondo CryptoPunks è stato scambiato in favore di un Ordinal. 

Il CryptoPunk 4053 (77,50 ETH) è stato scambiato per 125.258 dollari. 

George Michael Belardinelli
George Michael Belardinelli
Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS