HomeBlockchainPreoccupanti crypto news per Polygon (MATIC): la blockchain in tilt?

Preoccupanti crypto news per Polygon (MATIC): la blockchain in tilt?

Sono state preoccupanti le novità che hanno riguardato Polygon, di cui la crypto nativa è MATIC

A quanto pare, i dati di PolygonScan hanno mostrato che la blockchain non ha prodotto nuovi blocchi né elaborato transazioni per un certo periodo di tempo, portando alcuni a credere che stesse subendo un’interruzione. 

Preoccupazioni per la blockchain Polygon: la crypto MATIC ne risente

Un’interruzione dell’explorer di rete PolygonScan ha portato a speculazioni infondate secondo cui la blockchain di Polygon era temporaneamente fuori uso. 

Infatti, il 22 Febbraio sono emerse voci secondo cui Polygon, una soluzione di scaling layer-2, potrebbe aver subito un’interruzione a causa dei dati di PolygonScan, che avrebbero mostrato come la blockchain non avesse elaborato alcun blocco da oltre un’ora e mezza.

Il team di Polygon ha poi chiarito che il problema era dovuto a qualche nodo non sincronizzato e che la blockchain non è stata interrotta

“Polygonscan ha qualche problema. Nel frattempo, è possibile utilizzare questo indirizzo: https://t.co/Qer2ESsJoO.” 

Inoltre, un portavoce di Polygon ha dichiarato quanto segue: 

“Verso le 8:26 UTC, alcuni nodi sono andati fuori sincrono. Questo ha causato una reazione per cui alcuni nodi non hanno potuto convalidare i blocchi per un brevissimo periodo di tempo.” 

Aggiungendo, poi: 

“La produzione di blocchi non si è mai interrotta. Tuttavia, potrebbe essersi verificato un temporaneo degrado delle prestazioni della rete. Questi nodi si sono risincronizzati e i sistemi sono tornati alla normalità.” 

Il portavoce ha detto che il team è a conoscenza del fatto che PolygonScan è fuori uso, ma che è possibile utilizzare explorer alternativi

Infatti, stavano lavorando con PolygonScan per riportarlo in funzione. 

Le interruzioni su Polygon: non è la prima volta 

Le speculazioni su una possibile interruzione sono emerse per la prima volta il 22 Febbraio, con alcuni che hanno segnalato un apparente arresto della produzione di blocchi sulla base dei dati di Polyscan, i quali mostravano come l’ultimo blocco e transazione della blockchain fosse stato elaborato intorno alle 20:35 UTC del 22 Febbraio.

In passato la rete ha subito delle interruzioni, l’ultima delle quali si è verificata l’11 Marzo 2022, a causa di una manutenzione necessaria su uno dei tre layer della rete. 

A quel tempo, Polygon non ha prodotto nuovi blocchi per oltre undici ore. 

In ogni caso, gli sviluppatori attribuivano il problema ad un aggiornamento tecnico della rete.

Gli stessi sviluppatori della rete Polygon hanno informato gli utenti sul forum che ci sarebbe stato un tempo di inattività, a partire dalle 17:50 UTC circa, a causa di una manutenzione necessaria su uno dei tre livelli della rete. 

Nello specifico, si pensava che un recente aggiornamento avesse causato un errore nella capacità della rete di raggiungere il consenso, come segue: 

“Sospettiamo che ci possa essere stato un bug nell’aggiornamento che ha influenzato il consenso e ha causato a diversi validatori di Heimdall l’impossibilità di essere sulla stessa versione della chain, non riuscendo così a raggiungere i 2/3 di consenso.”

Come previsto, l’interruzione è iniziata a circa 17:54 UTC. Il team di Polygon aveva rilasciato un aggiornamento alle 1:30 UTC, spiegando che stava ancora lavorando per risolvere un bug e che nel frattempo un hotfix avrebbe dovuto aiutare a generare blocchi. 

Questo hotfix non sembrava tuttavia aver ottenuto i risultati sperati. Il team aveva anche assicurato agli utenti che tutti i fondi e i dati sulla chain erano al sicuro. 

Inizialmente nella community ci sono state poche lamentele, dato che si trattava di un’interruzione prevista e annunciata. 

Tuttavia, a partire dalla sesta ora, qualcuno ha cominciato a temere per l’effettivo stato del network. 

Ancora cattive crypto news: i licenziamenti presso Polygon (MATIC)

Il 21 Febbraio Polygon Labs, l’azienda cripto che sta dietro alla blockchain Polygon, ha annunciato di aver licenziato il 20% del suo personale, ovvero circa 100 persone. C’è da riconoscere in merito quanto Polygon sia cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni. 

Ora, infatti, include uno degli ecosistemi più forti e più grandi nello spazio, una comunità vivace e una tecnologia all’avanguardia. Il tesoro rimane in buona salute, con un saldo di oltre $250 milioni e oltre 1,9 miliardi di MATIC. 

Inoltre, ha cristallizzato la sua strategia per i prossimi anni per aiutare a guidare l’adozione di massa del Web3 ridimensionando Ethereum. 

Tuttavia, all’inizio di quest’anno, ha consolidato più unità aziendali in Polygon Labs. 

Come parte di questo processo, ha condiviso la difficile notizia in merito alla riduzione del suo team del 20%, con un impatto su più team e circa 100 posizioni. 

La decisione è sofferta, aveva detto Polygon, ma necessaria per proseguire il suo viaggio nella prosperità. 

Ad ogni modo, i dipendenti interessati hanno ricevuto ciascuno tre mesi di indennità di licenziamento, indipendentemente dal loro livello o dalla loro permanenza presso Polygon Labs.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS