HomeCriptovaluteCrypto.com potrebbe avere difficoltà a mantenere gli On-Ramp Fiat

Crypto.com potrebbe avere difficoltà a mantenere gli On-Ramp Fiat

Le crisi bancarie crypto-friendly hanno messo in difficoltà Crypto.com nel riuscire a mantenere gli On-Ramp Fiat. Il crypto-exchange potrebbe presto perdere la capacità di accettare depositi in dollari USD. 

Crypto.com e le difficoltà a mantenere gli On-Ramp Fiat 

Secondo quanto riportato, Crypto.com potrebbe trovarsi in serie difficoltà nel mantenere gli On-Ramp Fiat, a causa delle crisi che si stanno verificando nel settore bancario nei confronti delle criptovalute. 

In pratica, il crypto-exchange potrebbe presto perdere la capacità di accettare depositi in dollari USD a causa dei suoi partner bancari. Questo porterebbe, a sua volta, a sollevare dubbi sulla liquidità del crypto-exchange.

Infatti, un crypto-exchange che non riesce a servire la maggior parte delle coppie di scambio di criptovalute che sono denominate in USD, potrebbe essere valutata come meno liquida. 

Non solo, al momento Crypto.com è in grado di fornire servizi bancari denominati in euro agli utenti dello Spazio Economico Europeo (SEE). 

Anche qui, però, il crypto-exchange ha dovuto affannarsi a trovare un nuovo partner bancario dopo che il suo precedente fornitore ha subito il blocco dei conti da parte della Banca centrale lituana

A tal proposito, un portavoce di Crypto.com avrebbe dichiarato quanto segue:

“Il nostro fornitore di servizi di portafoglio fiat in euro ha recentemente ridotto l’accesso ai residenti del SEE tramite il sistema SEPA (Single Euro Area). Poiché lo scopo del SEPA è quello di facilitare i trasferimenti locali senza frontiere tra i partecipanti alla rete all’interno del SEE, i depositi/prelievi in EUR tramite questo fornitore di servizi non sono disponibili per coloro che non risiedono nel SEE”.

Crypto.com e i problemi con partner bancari negli USA

Il problema principale di Crypto.com è dunque basato sui suoi rapporti turbolenti con i partner bancari crypto-friendly.

E infatti, Crypto.com si è dovuto unire alla lista di crypto-exchange che di recente si sono allontanate da Silvergate Bank, dopo che la banca non aveva depositato il suo rapporto 10-K alla SEC statunitense. 

Un modo di prendere le distanze, proprio perché Silvergate Bank ha cominciato a crollare, destando dubbi sulla sua solvenza. 

Non solo, a gennaio anche Metropolitan Commercial Bank, un altro partner bancario di Crypto.com, ha detto che sarebbe uscito dal settore delle criptovalute, a seguito di una revisione da parte del suo Consiglio di Amministrazione. 

Al momento, dunque, Crypto.com si trova nella situazione di offrire ai suoi utenti la possibilità di acquistare criptovalute tramite carta di credito, e a settembre ha iniziato a rinunciare alle commissioni per i nuovi utenti per la prima settimana.

Cronos (CRO): in dump di prezzo del 15% negli ultimi 7 giorni

Proprio come la maggior parte delle criptovalute, anche Cronos (CRO), il token di scambio di Crypto.com ha registrato un dump di prezzo negli ultimi 7 giorni. 

E infatti, al momento della scrittura, CRO vale 0,062$, in dump del 15% rispetto ai 0,073$ di settimana scorsa. 

Nonostante i problemi con i suoi partner bancari, CRO ha un saldo di scambio di 3,6 miliardi di dollari e un saldo di stablecoin di 776 milioni di dollari. Inoltre, nell’ultima settimana ha registrato un flusso netto positivo di 248,8 milioni di dollari.

La 33esima crypto per capitalizzazione di mercato, detiene ancora un market cap totale di 1,5 miliardi di dollari. Non solo, la sua dominance sul mercato crypto è dello 0,17%. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS