HomeCriptovaluteBybit corre in Formula 1

Bybit corre in Formula 1

La collaborazione tra Bybit ed il team inglese di Oracle, il Red Bull Racing, è realtà e con esso arrivano importanti novità.

Bybit ed Oracle Red Bull Racing fanno squadra e mettono in piedi una scuola piloti che gioverà sia agli utenti che al team di Formula 1. 

La collaborazione con Oracle Red Bull Racing

Christian Horner, CEO del team di Formula 1 della Red Bull Racing, Oracle, si è espresso sulla collaborazione intrapresa dalla sua squadra e Bybit. 

La partnership lancia il Team Oracle anche nel comparto degli e-sport:

“Siamo molto orgogliosi della rapidità con cui il nostro team Esports si è affermato come uno dei team di maggior successo in pista, vincendo centinaia di gare e titoli multipli dall’inizio del Team nel 2018 (…) Ecco perché, insieme a Bybit, noi hanno creato questo programma per affrontare esattamente questo. Sostenendo il benessere mentale e la salute fisica dei nostri piloti di eSport, riteniamo di dotarli degli strumenti necessari per un successo continuo ai massimi livelli”. 

Dopo aver annunciato la liason tra Bybit e RBR ora la società crittografica si può fregiare anche di essere il main sponsor della Red Bull Racing. 

Bybit corre in Formula 1

Bybit non corre solo in Formula 1 con le vetture di Horner ma anche nel volume degli scambi dei futures giornalieri che toccano quota 13,8 miliardi di dollari ovvero cinque volte il normale flusso.

Il crypto-exchange insieme ad Oracle ha fondato una scuola piloti in cui si cresceranno i talenti sia del gamning che della guida reale in un incubatore che potrà portare a guidare macchine reali o virtuali. 

Bybit, con dovizia di particolari spiega tutto nel sito dando all’ecosistema crypto una nuova veste. 

Dal sito dell’exchange trapela che il programma stilato a quattro mani dalle due realtà si chiama Bybit Performance Accelerator. 

L’intento del programma è quello di insegnare la guida sportiva ed affinare le prestazioni di giovani talenti del volante e del “joystick”. 

Gli atleti una volta formati avranno anche la possibilità in alcuni casi di scambiarsi di ruolo per migliorare il programma e ricevere feedback importanti alla crescita del pilota e di Accelerator. 

Il programma comprende oltre alla formazione, preparazione atletica e benessere psicofisico degli atleti per forgiare una generazione vincente di piloti professionisti a tutto tondo. 

Chi prenderà parte al Bybit Performance Accelerator sono i migliori talenti al mondo del circo della Formula 1 ed È-Formula. 

Alcuni atleti hanno già vinto gare nella F1 Esports Series 2022 e nel Teams’ Championship.

Il CEO di Bybit, Ben Zhou, si è espresso in termini entusiastici affermando che a suo dire è una pietra miliare nelle-sport e per i partecipanti delle competizioni reali. 

Il CEO ha commentato Accelerator con queste parole:

“Comprendiamo lo stress e la tensione che le situazioni di pressione estrema esercitano sul corpo e sulla mente, quindi siamo molto orgogliosi di far parte di questo programma innovativo. Che si tratti di valutare le mosse del mercato in una frazione di secondo o di sfrecciare in curva con macchine ad alte prestazioni a oltre 300 km all’ora, le massime prestazioni richiedono una resistenza mentale e fisica sovrumana, di volta in volta. Ecco perché continueremo a sostenere ogni sforzo per migliorare la formazione continua, la resilienza e il benessere dei migliori atleti e professionisti mentre continuano a spingersi oltre i propri limiti”. 

Bybit come noto da anche la possibilità di fare trading unificato per gli utenti già acquisiti e per i nuovi clienti ma ora si lancia a piene mani anche nel gaming con una formula innovativa. 

George Michael Belardinelli
George Michael Belardinelli
Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick