HomeNFTGucci inizia una collaborazione in ambito NFT con Yuga Labs

Gucci inizia una collaborazione in ambito NFT con Yuga Labs

Durante l’edizione 2023 della Metaverse Fashion Week, dal 28 al 31 marzo, Gucci ha annunciato una nuova collaborazione con il gigante dei non-fungible tokens (NFT) Yuga Labs, creatori tra le altre cose, delle famose collezioni di NFT Bored Ape Yacht Club e attualmente proprietari di CryptoPunks e Meebits.

Ogni giorno sempre più aziende importanti si avvicinano agli ecosistemi Web3 e al metaverso in generale, e i colossi della moda non fanno eccezione, anzi si potrebbe dire che sono in prima linea e concorrono per accaparrarsi una fetta di un mercato in divenire e dalle potenzialità immense.

A differenza delle criptovalute i cosiddetti non-fungible tokens (NFT) non sono intercambiabili, e quindi duplicabili tra loro. Questo fa sì che diversi beni digitali (per esempio disegni, video o GIF) possano essere autenticati e diventino beni unici e indivisibili con conseguente atto di proprietà per l’acquirente. Il proprietario inoltre, oltre all’oggetto in sé avrà accesso ad una moltitudine di servizi e opportunità a seconda dell’NFT acquistato, oltre alla possibilità di poter vendere e comprare token per collezione o mero guadagno.

Il viaggio di Gucci nel settore NFT: questa volta ci sarà Yuga Labs

Non è la prima volta che Gucci si cimenta con le criptovalute. L’anno scorso, la casa di moda italiana ha annunciato che accetterà ApeCoin (APE), criptovaluta affiliata alla famosissima collezione di NFT Bored Ape Yacht Club, in alcuni negozi statunitensi, diventando il primo grande marchio ad accettare pagamenti in APE. 

Inoltre, Gucci ha effettuato altri investimenti all’interno degli ecosistemi Web3 e del metaverso, tra cui:

  • Nel febbraio 2022, ha acquistato una quantità non rivelata di terreno nel gioco The Sandbox come base di sperimentazione per ospitare esperienze virtuali. All’interno del metaverso The Sanbox è possibile sviluppare il proprio videogioco utilizzando il software gratuito Game Maker, ma anche progettare e fare affari. Infatti, costruito sulla blockchain di Ethereum, all’interno di The Sandbox è possibile acquistare e personalizzare terreni virtuali utilizzando il token chiamato $SAND.
  • Nel marzo 2022, ha siglato un accordo con il popolare progetto NFT chiamato 10KTF (start-up di fashion digitale acquisita sempre da Yuga Labs), per lanciare la propria collezione unica e personalizzata ‘Gucci Grail’, ideata da Alessandro Michele e realizzata dall’artigiano digitale Wagmi-san.
  • A giugno 2022, ha acquistato 25.000 dollari di token nativi del mercato NFT SuperRare per partecipare al DAO e aprire un caveau di arte digitale.

Un passo ulteriore è stato fatto questo lunedì all’interno della Metaverse Fashion Week 2023 all’interno del metaverso Decentraland, come riferito da Robert Triefus, Senior Executive di Gucci Vault & Metaverse Ventures, l’azienda è stata infatti entusiasta di rivelare il successo di un accordo per una partnership pluriennale con Yuga Labs, rafforzando l’impegno tra le comunità di entrambe le aziende e promuovendo la convergenza delle industrie della moda e dell’intrattenimento nel metaverso Otherside di Yuga Labs e della sua collezione 10KTF, con l’obiettivo di esplorare opportunità congiunte tra moda e intrattenimento Web3.

“Siamo entusiasti di svelare questa partnership su più fronti con Yuga Labs, leader e pioniere creativo nel web3, questo ci darà un ruolo attivo nella continua narrazione di Otherside e 10KTF, che si svilupperà in molteplici forme”.

Le potenzialità degli NFT nel settore della moda 

Nel 2023 il mercato degli NFT ha raggiunto un valore stimato di 22 miliardi di dollari, crescendo di circa 220 volte in neanche un anno nel 2021, con vendite registrate pari a 25 miliardi di dollari.

Nonostante un crollo totale del mercato iniziato nel settembre 2021, con una discesa delle vendita pari addirittura al 90%, grazie gli investimenti previsti nel mondo Web3 le previsioni di crescita del mercato NFT si avvicinano agli 80 miliardi di dollari entro il 2025.

Nonostante possa sembrare controintuitivo, la forte contrazione nelle vendite di NFT cominciata a fine 2021, ha costretto i colossi dell’industria come Yuga Labs a cercare nuove collaborazioni per raggiungere vie di remunerazione sempre diverse. 

Dall’altra parte i grandi colossi aziendali, partendo dalle cosiddette big-tech (come Amazon, Apple, Spotify, Meta, Ebay e Twitter), ai colossi di moda o dell’intrattenimento (Dolce & Gabbana, Louis Vuitton, Burberry, etc), sono sempre più curiosi di avvicinarsi e implementare soluzioni web 3.0 visto l’interesse del pubblico, i vantaggi commerciali le potenzialità e gli spunti creativi che questo mondo può offrire, avendo anche i mezzi a disposizione per esplorare sempre nuove soluzioni.

I creatori di non-fungible tokens e queste grandi società hanno quindi un interesse comune nel confluire verso nuove partnership e interconnessioni, in quanto entrambi possono ottenere un guadagno potenziale enorme.

Come abbiamo constatato precedentemente il colosso della moda di lusso Gucci è sempre sempre stato all’avanguardia in questo senso, visti i progressi e gli investimenti presentati al pubblico in questi ultimi anni non c’è dubbio che saranno in arrivo altri aggiornamenti interessanti.

Dato il peso dell’azienda e dell’expertise di Yuga Labs non c’è dubbio che una partnership collaudata possa produrre novità potenzialmente game-changer per l’intero mercato del fashion digitale di lusso e non solo.

L’attenzione da parte dei consumatori per marchi come Gucci e la sua bravura nella creazione del giusto hype, del suo know-how nelle campagne marketing e nella creazione di nuovi prodotti, potrà donare una nuova luce all’intero mercato del fashion digitale di lusso, riportando entusiasmo nei consumatori e nelle aziende concorrenti, invogliando ad unirsi alla lotta per la conquista del metaverso.

Occorre quindi prestare estrema attenzione alle prossime mosse, in modo da non rimanere indietro e arrivare preparati una volta che si sarà pronti ad avventurarsi nel mondo del fashion digitale e degli NFT in generale. 

Non ci potrebbe essere momento migliore, vista la forte contrazione delle vendite e del mercato di questo ultimo periodo, è bene sfruttare il proprio tempo per ampliare le proprie conoscenze e rimanere al passo con i tempi, sempre rapidi in questo settore, in modo da essere preparati per una possibile controtendenza positiva ed entrare nel mercato al momento giusto.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS