The Sandbox (SAND): +60% per la crypto da inizio anno, ma chiude marzo in negativo
The Sandbox (SAND): +60% per la crypto da inizio anno, ma chiude marzo in negativo
Trading

The Sandbox (SAND): +60% per la crypto da inizio anno, ma chiude marzo in negativo

By Alessia Pannone - 5 Apr 2023

Chevron down

The Sandbox, di cui la crypto nativa è SAND, da inizio anno ha registrato una notevole crescita, un +60% per l’esattezza. Tuttavia, il mese di marzo viene chiuso in negativo con un -8% per la crypto. 

Ora, infatti, per ripartire deve andare sopra $0,7250, di cui il supporto principale resta sempre a $0,50. Di seguito, tutti i dettagli in merito all’andamento del prezzo. 

Analisi del prezzo della crypto Sandbox (SAND) 

The Sandbox (SAND) al prezzo attuale quota $0,6075 ed ha chiuso il mese di marzo con un segno negativo di -8%. Anche il mese di Febbraio si era chiuso in rosso di un -5%, ma, come anticipato sopra, da inizio 2023 resta ampiamente in crescita e si attesta ad un +60%.

In ogni caso, è importante sottolineare che ad inizio Febbraio aveva toccato un picco del +144%, con un massimo relativo del $0,9414. Dunque, si intuisce che l’arretramento degli ultimi due mesi è consistente.

Osservando il grafico weekly, inoltre, si può vedere l’andamento storico di The Sandbox (SAND) da inizio 2021 fino ad oggi. In esso, spiccano i massimi a $8,48, toccati a novembre dello stesso anno e i quali corrispondono ad una crescita di quasi il 30.000%.

crypto Sandbox sand weekly chart

Il grafico daily, invece, mostra come il prezzo della crypto a febbraio abbia fermato il suo trend rialzista a $0,9414, in quella che era un’area di resistenza indicata circa intorno a metà gennaio.

crypto Sandbox sand daily chart

Da quella stessa resistenza è poi iniziata la fase correttiva, che nell’arco di 30 giorni ha portato ad una perdita di quasi il 50%. SAND è, infatti, sceso fino al supporto a $0,50 intorno all’inizio del mese di marzo.

Da quel momento in poi, la crypto è rimbalzata arrivando nuovamente all’area di resistenza a $0,7250 di metà marzo inoltrato. In conclusione, nello scenario attuale Sandbox (SAND) si trova in una zona morta. 

Ora, i due livelli principali per dei movimenti direzionali restano la resistenza a $0,7250 e un primo livello a $0,6545, mentre è importante che il supporto a $0,50 non sia violato. 

Cala l’attività degli utenti nel metaverso di The Sandbox 

The Sandbox (SAND), che ricordiamo essere il principale progetto basato sul metaverso, ha chiuso il primo trimestre del 2023 con un calo dell’attività degli utenti, secondo i dati di DappRadar. 

Secondo il fornitore di dati delle applicazioni decentralizzate (dApps), infatti, The Sandbox ha registrato una diminuzione del 9% nel numero di portafogli attivi univoci che hanno interagito con i suoi smart contract o eseguito una transazione con uno qualsiasi dei suoi smart contract il ​​mese scorso. 

Nello specifico, il protocollo ha registrato solo 7.500 portafogli attivi unici. È interessante notare che, mentre il mese scorso il protocollo ha quasi registrato un calo a due cifre nel numero di portafogli attivi univoci, The Sandbox ha registrato un aumento del 10,29% nel conteggio delle transazioni. 

Secondo i dati di DappRadar, il numero di transazioni effettuate tra portafogli attivi univoci e gli smart contract della dApp è stato di 5.360 negli ultimi 30 giorni. Sebbene il conteggio delle transazioni sia aumentato, il valore fiat delle transazioni completate sul protocollo basato sul metaverso è diminuito drasticamente dell’80%. 

Nell’ultimo mese, il valore di tutte le transazioni completate da indirizzi di portafogli attivi su The Sandbox è stato di 4,11 milioni di dollari.

dappradar sandbox

Tuttavia, non è finita qui, perchè, sfortunatamente, la diminuzione del numero di utenti sul protocollo negli ultimi 30 giorni ha portato a una corrispondente diminuzione dei valori delle raccolte NFT presenti nel metaverso di The Sandbox. 

Attualmente valutata a 0,665 ETH per NFT, la LAND Collection di Sandbox ha visto il suo valore diminuire del 17% in 30 giorni. Con solo 498 vendite completate durante quel periodo, il prezzo medio per LAND NFT è stato di 0,7946 ETH, in calo dell’11%.

Crypto news: il prezzo di Sandbox (SAND) sotto del 92% dai suoi massimi

Allo stesso attuale, il prezzo della crypto Sandbox (SAND) si trova schiacciato ancora sull’area dei minimi. Infatti, la crescita di questo inizio anno è poca cosa rispetto alla discesa dai massimi. 

Al prezzo attuale SAND è ancora sotto dai massimi di Novembre del 2021 del 92,23%. In questo senso, è molto utile la legge della rovina statistica pensata da Thomas Gresham. Con questa legge, nello specifico, egli dimostrò che la possibilità di recupero del valore iniziale del capitale perduto è inversamente proporzionale alla perdita.

In altre parole, ciò significa che, se si è perso il 50% di un valore, per recuperare lo stesso, non basta guadagnare il 50%, ma bensì il 100%. Dunque, al crescere della perdita, le percentuali di recupero aumentano: se si è perso il 90%, si dovrà crescere del 900%. 

Inoltre, anche gli indirizzi di The Sandbox in guadagno sono ad oggi molto bassi. Dai dati on-chain, forniti dal sito Intotheblock, si può osservare come quelli in the money siano il 16,62%. A metà febbraio, invece, erano vicini al 40%. Al prezzo attuale, il 75,21% dei detentori risulta out of the money, cioè in perdita, mentre un 8,50% in area di break even.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.