HomeCriptovaluteBitcoinMicroStrategy: profitti legati a Bitcoin dopo il primo trimestre 2023

MicroStrategy: profitti legati a Bitcoin dopo il primo trimestre 2023

MicroStrategy, l’azienda conosciuta come più grande holder di Bitcoin, ha registrato profitti dopo l’aumento del 72% del prezzo di BTC del primo trimestre 2023. 

MicroStrategy registra utili legati alla scorta di Bitcoin

Secondo quanto riportato da Bloomberg, MicroStrategy, il produttore di software aziendale conosciuto come il più grande holder di Bitcoin ha registrato i suoi primi profitti dopo il primo trimestre 2023. 

L’azienda quotata di Michael Saylor ha iniziato ad accumulare BTC dal 2020, con l’obiettivo di ridurre le disponibilità liquide dell’azienda prima dell’erosione della minaccia dell’inflazione. 

Dopo che nel primo trimestre 2023 Bitcoin ha registrato un aumento di prezzo del 72%, MicroStrategy sta finalmente vedendo i suoi profitti. 

E infatti, solo in questo anno, le azioni della società sono salite di quasi il 120%. Nello specifico, MicroStrategy ha registrato un utile netto di 461 milioni di dollari, pari a 31,79 dollari per azione, nel primo trimestre, rispetto alla perdita di un anno prima.

Il fatturato del settore software è salito del 2,2% a 121 milioni di dollari, battendo le stime di 119 milioni di dollari attese dagli analisti intervistati da Bloomberg. L’azienda ha subito una svalutazione degli asset digitali per 18,9 milioni di dollari nei tre mesi conclusi il 31 marzo.

MicroStrategy: le sue azioni registrano profitti grazie a Bitcoin

Con l’impennata del Bitcoin, anche MicroStrategy ha visto salire le sue azioni. A tal proposito, Michael Saylor ha dichiarato:

“In definitiva, non è facile capire quale possa essere una strategia migliore. Abbiamo scoperto che semplicemente acquisendo e detenendo Bitcoin possiamo superare i nostri colleghi nel settore del software aziendale. Il contesto normativo per il Bitcoin sta migliorando. I capitali escono dal settore delle criptovalute e confluiscono nel Bitcoin”.

Solo in questo 2023, Saylor pare abbia speso circa 179 milioni di dollari per aggiungere 7.500 Bitcoin alla sua scorta. 

E infatti, lo scorso aprile, MicroStrategy avrebbe acquistato altri 1045 BTC per un totale di 29,3 milioni di dollari. Mentre nel mese di marzo, l’azienda di software avrebbe acquistato 6.455 BTC per circa 150 milioni di dollari. 

Il prezzo di Bitcoin (BTC) nel 2023

La regina delle crypto, Bitcoin (BTC) ha iniziato il 2023 con il prezzo di 16.500$. Con varie oscillazioni, il prezzo di BTC è rimasto bullish, sfiorando quota 25.000$ a metà febbraio, per poi riscendere a quota 20.000$ a metà marzo. 

Da quel momento, BTC ha registrato una tendenza rialzista che ha portato il suo prezzo salire fino a quota 30.000$ a metà aprile. 

Nelle ultime due settimane, però, il prezzo della regina crypto è poi sceso rimanendo sopra i 27.000$ ma senza più ritoccare i 30.000$. 

Al momento della scrittura, BTC vale 27.900$ e il suo market cap totale è sopra i 540 miliardi di dollari. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS