HomeCriptovaluteBitcoinCrypto news: MicroStrategy acquista altri 1.045 Bitcoin per un totale di $29,3...

Crypto news: MicroStrategy acquista altri 1.045 Bitcoin per un totale di $29,3 milioni. Tutti i dettagli

Crypto news importanti per Bitcoin: a quanto pare, MicroStrategy, l’azienda americana che fornisce business intelligence, ha acquistato altri 1.045 BTC per un totale di 29,3 milioni di dollari.

La notizia viene riportata anche sull’account Twitter ufficiale di Watcher.Guru, in cui si legge: 

“MicroStrategy ha acquistato altri 1.045 Bitcoin ($ 29,3 milioni).”

News: gli acquisti di MicroStrategy sulla crypto Bitcoin 

Come anticipato, pare che nelle ultime ore MicroStrategy abbia acquistato altri 1.045 Bitcoin dal valore di 29,3 milioni di dollari. Inoltre, la società riferisce anche che ora detiene più di 138.955 BTC acquisiti per un costo totale di oltre 4,1 miliardi di dollari. 

È importante sottolineare ciò che questo significa, cioè che il prezzo medio di acquisto, da agosto 2020 fino ad oggi, è di circa $29,800 per Bitcoin, non di molto superiore al valore di mercato attuale.

Dunque, la strategia della società sembra semplice: accumulare Bitcoin. Infatti, ha continuato a comprarne anche quando il prezzo era decisamente più elevato, a costo di perderci. 

Sembra che MicroStrategy voglia diventare una sorta di cassaforte di Bitcoin, soprattutto ora che vi sono dubbi in merito al fatto che le banche centrali riescano a controllare l’inflazione riportandola al 2%.

In sintesi, è facile pensare che MicroStrategy, ed il suo fondatore Michael Saylor, ritengano Bitcoin primariamente una copertura contro l’inflazione della massa monetaria delle valute fiat. 

MicroStrategy investe in Bitcoin e rimborsa i suoi prestiti

Recentemente, MicroStrategy ha anche annunciato di aver rimborsato anticipatamente un prestito di $205 milioni concesso da Silvergate Bank, una delle banche più crypto-friendly. 

La scelta di estinguere il debito in anticipo è stata fatta in seguito alla decisione di Silvergate di liquidare e chiudere i battenti. Di conseguenza, MicroStrategy ha pagato $161 milioni per saldare il debito in toto.

Tutto questo mentre l’azienda, nel quarto trimestre del 2022, ha registrato una perdita netta di $249,7 milioni, rispetto a una perdita di $90 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente.
Insomma, una situazione economica non proprio brillante, eppure Michael Saylor continua a scommettere su Bitcoin, sembra senza alcun dubbio in merito alla crypto più prestigiosa di tutte. 

Infine, MicroStrategy ha dichiarato di aver venduto circa $340 milioni di azioni come parte di un accordo di vendita di azioni precedentemente annunciato. I proventi della vendita, insieme ad alcune riserve di cassa, sono stati utilizzati per ripagare il prestito Silvergate. 

Quindi, in sostanza, l’azienda si è liberata di un debito per tuffarsi ancora di più nel mondo delle criptovalute. Si tratta dell’ennesima dimostrazione di come il mondo di Bitcoin e del comparto blockchain stia diventando sempre più centrale nel panorama economico globale.

MicroStrategy e l’ultimo acquisto da $150 milioni

Oltre l’acquisto di poco fa, il 28 marzo MicroStrategy ha annunciato di aver acquistato altri $150 milioni in Bitcoin. Una mossa coraggiosa che aveva già portato il totale del suo portafoglio criptovalute a un valore di oltre $4 miliardi. 

Come sappiamo, MicroStrategy punta forte su Bitcoin e già da alcuni anni. Infatti, la compagnia ha acquistato ben 6.455 Bitcoin tra il 16 febbraio e il 23 marzo, ad un prezzo medio di $23,238 per Bitcoin. 

Tutti i suoi acquisti sono stati poi riportati in un documento ufficiale presentato alla SEC.

Inoltre, osservando i grafici, si può vedere che Bitcoin nelle ultime settimane ha visto aumentare il suo prezzo da €18.988 fino a oltre €26.000. Inoltre, negli ultimi giorni, sta navigando intorno alla resistenza dei €25.922.

Bitcoin BTC supporti resistenze prezzo 30 giorni

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS