HomeCriptovaluteStable CoinStablecoin: PostFinance promuove lo sviluppo del franco digitale svizzero

Stablecoin: PostFinance promuove lo sviluppo del franco digitale svizzero

PostFinance ha annunciato la partnership con Swiss Stablecoin (SSC) per promuovere lo sviluppo della stablecoin svizzera: il franco digitale. 

PostFinance con Swiss Stablecoin per lanciare il franco svizzero digitale

PostFinance ha annunciato la sua nuova partnership con Swiss Stablecoin Ltd (SSC), per promuovere lo sviluppo del “franco digitale”, la nuova stablecoin svizzera. 

“Una #stablecoin per la Svizzera: Vogliamo promuovere lo sviluppo di un franco digitale e a questo scopo stiamo stringendo una partnership con Swiss Stablecoin Ltd.”

Al momento, la partnership in questione cercherà di creare una proof of concept (o PoC) comune, e cioè un’immagine digitale che si vuole dare alla nuova stablecoin supportata 1:1 col franco svizzero. 

Tale PoC sarà condotto anche in collaborazione con l’associazione Cardossier, di cui PostFinance è membro fondatore, che rappresenta il primo caso d’uso della stablecoin svizzera. 

Cardossier è una piattaforma attraverso la quale tutte le informazioni rilevanti sull’intero ciclo di vita di un veicolo possono essere archiviate e trasferite in modo tracciabile e sicuro. 

I pagamenti per servizi nell’ambito di processi interaziendali durante il ciclo di vita di un veicolo rappresentano un ambiente di prova perfetto per il franco digitale. Durante il processo di cambio del veicolo vengono addebitati importi molto ridotti, per questo motivo ha senso integrare una soluzione di micropagamento.

Stablecoin: l’obiettivo è emettere e riscattare il franco digitale attraverso la rete di una banca svizzera

L’obiettivo del Proof-of-Concept è quello di emettere e riscattare il franco digitale attraverso la rete di una banca svizzera. 

Se il primo caso d’uso su Cardossier funzionerà, allora, spiega PostFinance, costituirà la base per duplicare il processo in futuro presso altri fornitori di servizi finanziari, consentendo di rendere disponibile il franco digitale all’economia e al pubblico in generale in modo graduale.

A tal proposito, PostFinance è convinta che i modelli commerciali digitalizzati diventeranno sempre più importanti in futuro e che la Svizzera abbia bisogno di un franco digitale. 

Benjamin Staeheli, Chief Business Unit Officer per le soluzioni di pagamento di PostFinance ha detto:

“Il vantaggio particolare per i clienti è la programmabilità del franco digitale. Aggiungendo la logica ai pagamenti, i processi possono essere resi più efficienti e automatizzati. Questo rappresenta un elevato potenziale di innovazione e potrebbe diventare un catalizzatore per l’economia digitale”.

Anche Swiss Stablecoin condivide l’ambizione di PostFinance di creare una moneta con un franco digitale che permetta nuove funzioni e goda anche di fiducia e ampia accettazione da parte della popolazione. 

Pascale Bruderer, fondatrice e presidente del Consiglio di amministrazione della SSC ha commentato: 

“Siamo lieti di aver trovato in PostFinance il partner ideale per il lancio del progetto, un istituto finanziario forte e innovativo. Insieme vogliamo svolgere un lavoro pionieristico e garantire fin dall’inizio che il franco digitale porterà anche reali vantaggi economici”

La regolamentazione nel Regno Unito 

Proprio in questi giorni, si è parlato di stablecoin anche nel Regno Unito, ma di regolamentazione. 

E infatti, il disegno di legge Financial Services and Markets Bill (FSMB) è stato approvato dalla Camera dei Lord ed è oggi ufficialmente passato all’ultima fase finale prima della sua entrata in vigore. 

Tale FSMB riconosce le crypto come attività regolamentata e le stablecoin come mezzo di pagamento. 

In questo modo, il Regno Unito sta procedendo per allinearsi con l’Unione Europea che ha introdotto la legislazione per il MiCA, con l’obiettivo di fornire la regolamentazione completa del mercato crypto. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS