HomeCriptovaluteBitcoinLa fake news dell'approvazione dell'ETF di BlackRock e la volatilità del mercato...

La fake news dell’approvazione dell’ETF di BlackRock e la volatilità del mercato del Bitcoin

Nel panorama in continua evoluzione delle criptovalute, la recente raffica di eventi che ha riguardato il Bitcoin e la fake news dell’approvazione del Bitcoin Exchange-Traded Fund (ETF) da parte di BlackRock ha fornito una chiara illustrazione della fragilità e della resilienza del mercato. 

Il mondo delle criptovalute è stato in fermento quando i social media hanno riportato che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti aveva dato il via libera al tanto atteso ETF sul Bitcoin di BlackRock, facendo schizzare il valore del Bitcoin verso i 30.000 dollari. 

Tuttavia, l’esultanza si è rivelata di breve durata, poiché BlackRock ha rapidamente smentito queste notizie, causando un precipitoso calo del prezzo del Bitcoin. 

Le montagne russe del Bitcoin: la fake news dell’approvazione dell’ETF di BlackRock scatena la volatilità

Il mercato delle criptovalute ha vissuto di recente un drammatico giro sulle montagne russe: il Bitcoin, il pioniere degli asset digitali, ha visto il suo valore salire verso i 30.000 dollari, per poi crollare rapidamente in risposta alla falsa notizia dell’approvazione del Bitcoin Exchange-Traded Fund (ETF) di BlackRock. 

In questo articolo approfondiamo gli eventi che hanno caratterizzato questo periodo turbolento, facendo luce sull’importanza degli ETF Bitcoin, sulle dinamiche normative e sulle implicazioni più ampie per il settore delle criptovalute.

La fake news sull’approvazione dell’ETF 

Il 16 ottobre, il mondo delle criptovalute si è scatenato quando i social media hanno riportato che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti aveva approvato il tanto atteso ETF sui Bitcoin di BlackRock. 

Tuttavia, l’entusiasmo è durato poco, poiché BlackRock ha prontamente smentito queste notizie. Un portavoce del gigante dell’asset management ha dichiarato inequivocabilmente: 

“La domanda per l’ETF iShares Spot Bitcoin è ancora in fase di revisione da parte della SEC”.

La reazione alla smentita di BlackRock è stata rapida e significativa. Il Bitcoin, che aveva brevemente sfiorato la soglia dei 30.000 dollari, si è rapidamente ritirato a circa 28.000 dollari dopo la dichiarazione ufficiale di BlackRock. 

La rapida ascesa e caduta della criptovaluta è stata emblematica della sensibilità del mercato agli sviluppi nel settore degli ETF.

La falsa notizia ha provocato una rapida risposta da parte di una delle testate giornalistiche responsabili della diffusione delle informazioni inesatte. Alcune testate si sono scusate sui social media, riconoscendo l’errore e dichiarando: “È in corso un’indagine interna”. 

Questo episodio evidenzia l’importanza di una comunicazione responsabile nell’ecosistema delle criptovalute, dove le informazioni possono avere un impatto immediato e sostanziale sulle dinamiche di mercato.

Il coinvolgimento della SEC nel settore degli ETF non può essere sottovalutato. Sebbene il recente incidente con l’ETF di BlackRock sia un caso emblematico, è importante considerare il contesto normativo più ampio. 

La SEC ha talvolta tentato di limitare lo sviluppo di ETF su Bitcoin. Tuttavia, una recente decisione del tribunale che contesta il rifiuto della SEC di presentare una domanda di ETF sul Bitcoin da parte di Grayscale Investments ha modificato il panorama.

Alcuni analisti prevedono l’approvazione  entro gennaio 2024

L’analista di ETF di Bloomberg Intelligence, James Seyffart, prevede che il primo ETF sul Bitcoin potrebbe iniziare le negoziazioni già il 10 gennaio. 

Un aggiornamento del prospetto congiunto dell’ETF sul Bitcoin di ARK Investment Management e 21Shares segnala una “conversazione costruttiva con la SEC”, che di solito è un segnale positivo per l’approvazione. 

L’accettazione regolamentare di un ETF sul Bitcoin segnerebbe una pietra miliare nella più ampia adozione delle criptovalute, legittimandole come un investimento fattibile per un più ampio spettro di investitori.

L’introduzione di un ETF sul Bitcoin ha profonde implicazioni per il mercato delle criptovalute. 

Questo veicolo di investimento consentirebbe ai partecipanti al mercato di ottenere un’esposizione al Bitcoin senza dover gestire la complessità di detenere l’asset in “portafogli” personali. Inoltre, con il sostegno di un’istituzione finanziaria affidabile come BlackRock, distribuirebbe i rischi associati al furto e alla volatilità tra il gestore del fondo e numerosi investitori.

Le prospettive ottimistiche sul Bitcoin

Figure di spicco del settore finanziario hanno offerto prospettive ottimistiche sul Bitcoin. Anthony Scaramucci, fondatore di SkyBridge Capital, prevede che il Bitcoin possa raggiungere una capitalizzazione di mercato di 15.000 miliardi di dollari, superando in valore persino l’oro. 

La capitalizzazione di mercato globale del Bitcoin ha già superato 1,08 trilioni di dollari, sottolineando la sua importanza tra gli asset digitali.

Cathie Wood, fondatrice e CEO di ARK Invest, ha sollevato un polverone quando ha annunciato un obiettivo di prezzo del Bitcoin di 1,48 milioni di dollari entro il 2030. 

Anche gli scettici tradizionali, come il CEO di BlackRock Larry Fink, hanno cambiato posizione. Fink, che in passato aveva definito le criptovalute come un “indice di riciclaggio di denaro”, riconosce ora il loro potenziale nel superare i limiti delle valute tradizionali.

Anche i governi stanno entrando nello spazio delle criptovalute, come dimostra il possesso da parte della Casa Bianca di 200.000 bitcoin, per un valore di circa 5 miliardi di dollari. 

Questi beni sono stati sequestrati da criminali informatici e dal dark web, a dimostrazione di un crescente riconoscimento del valore delle criptovalute anche nelle più alte sfere del potere.

Conclusione: la fake news sull’approvazione dell’ETF Bitcoin di Blackrock

In conclusione, il recente episodio della drammatica oscillazione di prezzo del Bitcoin innescata da un falso rapporto di approvazione dell’ETF di BlackRock serve a ricordare la volatilità intrinseca del mercato delle criptovalute. 

Questo giro sulle montagne russe ha evidenziato la sensibilità del mercato alle notizie e alle informazioni, sottolineando la necessità di un reporting responsabile e accurato nell’ecosistema degli asset digitali.

Il contesto normativo, in particolare il ruolo della SEC, è fondamentale per determinare il destino degli ETF Bitcoin. 

Sebbene la SEC si sia occasionalmente opposta a questi veicoli di investimento, i recenti sviluppi, tra cui una decisione del tribunale che ha annullato il rifiuto della richiesta di ETF di Grayscale Investments, suggeriscono che il primo ETF sui Bitcoin potrebbe presto diventare realtà. 

Tale approvazione potrebbe segnare un momento di svolta nella più ampia accettazione delle criptovalute, offrendo nuove opportunità di investimento e meccanismi che si rivolgono a una più ampia gamma di investitori.

L’importanza di un ETF sul Bitcoin risiede nel suo potenziale di democratizzazione degli investimenti in criptovalute, consentendo ai partecipanti al mercato di ottenere un’esposizione al Bitcoin senza dover affrontare le complessità dell’autodeposito e dei portafogli privati. 

Inoltre, il coinvolgimento di pesi massimi della finanza come BlackRock può contribuire a distribuire i rischi associati al furto e alla volatilità del mercato, attenuando le preoccupazioni che storicamente hanno frenato gli investitori istituzionali.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS