HomeSponsoredPrevisione XRP: Ripple raggiungerà $1 dopo il ritiro delle accuse SEC ai...

Previsione XRP: Ripple raggiungerà $1 dopo il ritiro delle accuse SEC ai dirigenti? Intanto Bitcoin Minetrix raggiunge $1,8 milioni in prevendita

SPONSORED POST*

Secondo l’opinione degli analisti, Ripple può salire di nuovo di valore (oggi è a +8%) dopo che la SEC ha ritirato le accuse contro i suoi dirigenti, cosa che apparie come una resa da parte della Securities and Exchange Commission.

In questo frangente prende piede una nuova crypto, che è riuscita a raggiungere il traguardo di $1,8 milioni in prevendita fino a questo momento e in sole tre settimane: Bitcoin Minetrix sta per terminare la fase 1 di 10, con un BTCMTX a $0,011 ancora per poco. 

La SEC respinge le accuse contro i CEO di Ripple

Sembra proprio che Ripple stia riuscendo nell’intento di battere la SEC: infatti la Securities and Exchange Commission ha da poco ritirato le accuse contro il CEO di Ripple Brad Garlinghouse e il co-fondatore Chris Larsen.

Si tratta dell’ennesima vittoria di XRP contro le autorità di regolamentazione, dopo che il giudice Torres a luglio aveva emesso una sentenza a favore del fatto che XRP non fosse un titolo, come sostenuto dalla SEC.

L’azione contro Ripple Labs è partita nel 2020 e deve proseguire nel 2024: intanto però il responsabile legale di Ripple celebra questa ultima mossa della SEC come una resa, che potrebbe portare XRP a nuovi rialzi. 

XRP può raggiungere quota $1?

La risposta del mercato non si è fatta attendere e infatti XRP è balzato a un +8%, che lo ha portato oggi a essere scambiato oltre $0,5. Fatto sta che, però, Ripple continua a essere scambiato all’interno di un intervallo molto ampio, che si porta dietro dalla metà di agosto 2023 e i cui limiti sono tra $0,47 e $0,55. 

La resistenza dell’angolo superiore è fornita da un ritracciamento ribassista di .382 Fib a lungo termine, per cui XRP dovrebbe riuscire a rompere questo angolo per salire a $1. Successivamente, se gli investitori andranno a spingere XRP oltre la resistenza di $0,55, quelle successive spono tra $0,60 e $0,62, poi $0,678, $0,7 e $0,75.

Altre resistenze da superare sono a $0,8, $0,86, $0,9 e $0,95 (questi ultimi due corrispondono inoltre ai massimi del 2023). 

Bitcoin Minetrix è pronta a esplodere con il listing?

Visto l’apparente cambio di rotta della SEC, gli investitori si guardano attorno, allo scopo di individuare nuovi progetti nei quali impiegare in maniera ragionata il proprio denaro. Uno di particolare rilievo in questo momento è Bitcoin Minetrix, che ha da poco superato $1,8 milioni in sole tre settimane dall’inizio della sua prevendita.

Mancano solo tre giorni prima del passaggio alla fase successiva (la seconda di 10) e quindi a un aumento di prezzo dall’attuale $0,011: questo progetto stake-to-mine ha tutte le potenzialità per fare 10x nel momento del listing, visto il tema trattato. 

Il mining di Bitcoin, infatti, diventa accessibile a tutti con lo stake-to-mine: non è più necessario affrontare spese importanti di energia e attrezzature, ma basta acquistare BTCMTX, per un minimo di $10, in prevendita.

Per iniziare, gli utenti quindi mettono in stake i token, allo scopo di guadagnare crediti per il mining, che sono token ERC-20 non negoziabili e che possono essere sottoposti a burning in cambio di tempo per il mining.

Il progetto sfrutta il cloud mining, un settore che viene reso sicuro anche dalla verifica di Coinsult: gli utenti così affittano potenza di calcolo, senza dover affrontare le spese che di solito sono necessarie per estrarre BTC.

Gli staker di BTCMTX godono di un APY attuale del 318%

Tokenizzando il settore del cloud mining, Bitcoin Minetrix lo rende trasparente, grazie anche agli smart contract che gestiscono in autonomia e le allocazioni dei token e i pagamenti degli utenti, mettendo anche il controllo dei fondi nelle mani degli utenti finali durante l’intero processo.

L’APY attuale è del 318% e ci sono già oltre 131.000 BTCMTX in stake: gli analisti del settore sono molto ottimisti sul futuro di questo progetto, che ha tutte le carte in regola per crescere, anche perché ha alla base una community che prolifera su Telegram.

Prima che il costo di un BTCMTX salga, ovvero tra meno di tre giorni, è possibile partecipare al progetto acquistando un minimo di $10 di token con ETH, BNB o USDT oppure con una carta bancaria. Il progetto può fare anche più di 10x, se il settore delle criptovalute continua a ricevere notizie positive.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS