HomeTradingPrezzi e news delle crypto Injective (INJ), Cardano (ADA) e Ripple (XRP)

Prezzi e news delle crypto Injective (INJ), Cardano (ADA) e Ripple (XRP)

Ancora una volta torna la nostra rubrica dedicata all’analisi dei prezzi e delle news nel mondo crittografico, oggi ci concentriamo su tre crypto: Injective (INJ), Cardano (ADA) e Ripple (XRP). 

Prezzi e statistiche di mercato delle crypto Injective (INJ), Cardano (ADA) e Ripple (XRP)

Injective Protocol (INJ) è attualmente negoziato a 13,45 USD, con una capitalizzazione di mercato di 1,1 miliardi di USD. Il volume delle transazioni delle ultime 24 ore ammonta a 83,7 milioni di USD, mentre l’offerta in circolazione è di 83,8 milioni di INJ. Il tempo di detenzione medio per questa criptovaluta è di 17 giorni.

Dal punto di vista della popolarità, INJ è attualmente classificato come il 33° cripto-asset più riconosciuto. Il suo massimo storico di prezzo è stato di 25,01 USD. 

Tuttavia, nelle ultime ore, il prezzo ha registrato una diminuzione del 0,28%, mentre nell’arco delle ultime 24 ore ha subito una diminuzione del 3,17%. Nonostante queste fluttuazioni recenti, INJ ha visto una crescita del 22,56% nei sette giorni precedenti. 

Cardano (ADA) è una criptovaluta con un prezzo attuale di 0,30 USD. La sua capitalizzazione di mercato si attesta a 10,6 miliardi di USD, il che lo colloca tra i primi progetti di criptovalute per dimensione. Il volume di scambio delle ultime 24 ore è stato di 232,8 milioni di USD, dimostrando un interesse continuo nel token.

Con un’offerta in circolazione di 35,2 miliardi di ADA, Cardano è ben distribuito. Ciò contribuisce a una maggiore stabilità dei prezzi rispetto a progetti con offerte più limitate.

Il tempo medio di detenzione di ADA è di 206 giorni, suggerendo che molti investitori scelgono di “mantenere” il loro ADA a lungo termine.

La popolarità di Cardano è notevole, attualmente al 7º posto nella classifica delle criptovalute. Il massimo storico di ADA è stato di 3,10 USD, un obiettivo che molti investitori tengono d’occhio.

Le recenti variazioni di prezzo mostrano una leggera diminuzione nell’ultima ora, ma un aumento del 2,04% nelle ultime 24 ore. Queste oscillazioni sono comuni nei mercati crypto odierni.

Ripple (XRP), una delle criptovalute più riconosciute, presenta una serie di statistiche di mercato interessanti. Al momento, XRP è quotato a 0,57 USD. 

La capitalizzazione di mercato di Ripple raggiunge i 30,6 miliardi di USD, rendendola una delle criptovalute più significative per dimensione di mercato.

Il volume di scambio nelle ultime 24 ore è stato notevole, con un totale di 1,6 miliardi di USD, indicando un interesse sostenuto da parte degli investitori e un’elevata liquidità. Con 53,6 miliardi di XRP in circolazione, la disponibilità sul mercato è ampia.

Il tempo di detenzione medio di 74 giorni suggerisce un ritmo attivo di trading, mentre la posizione di XRP al quarto posto in termini di popolarità è un segno del suo riconoscimento nella community delle criptovalute.

Il massimo storico di 3,84 USD mostra il potenziale di apprezzamento di XRP.

Negli ultimi 24 ore, il prezzo è aumentato del 3,78%. Inoltre, su scala settimanale, ha segnato un aumento del 5,98%.

I numeri importanti di Cardano nell’ultimo trimestre

L’impressionante performance di Cardano nel terzo trimestre di quest’anno, come evidenziato nel recente rapporto di Messari, sottolinea la sua crescente importanza nel panorama delle criptovalute.

Il valore delle stablecoin della rete ha registrato una crescita sostanziale, con un’impennata del 16% su base trimestrale e uno sbalorditivo 461% dall’inizio dell’anno. 

Questo notevole rally è stato inizialmente provocato da iUSD, ma ha acquisito ulteriore slancio con l’introduzione di versioni bridged di USDT e USDC da parte di protocolli come Wanchain.

Oltre all’impennata del valore delle stablecoin, Cardano ha assistito a un’impennata significativa del valore totale bloccato (TVL) degli asset della finanza decentralizzata (DeFi) durante il terzo trimestre. 

Questa metrica critica ha registrato un notevole aumento del 198% rispetto al trimestre precedente, facendo passare Cardano dalla 34a alla 15a posizione nella classifica TVL.

La robusta storia di crescita di Cardano è ulteriormente confermata dagli indicatori di performance chiave. Nel terzo trimestre la rete ha registrato una media di 41.137 indirizzi di portafoglio attivi al giorno e una media di 60.356 transazioni giornaliere. 

Inoltre, le metriche relative alle applicazioni decentralizzate (dApp) e ai token non fungibili (NFT) hanno mostrato cifre impressionanti, con una media di 49.388 transazioni giornaliere di dApp e un volume di transazioni giornaliere di NFT di 0,6 milioni di dollari.

In termini di attività dell’ecosistema, Cardano ha fatto passi da gigante nel terzo trimestre. Il Project Catalyst Fund 10 è stato completato, con un totale di 192 progetti finanziati da un pool dedicato di 50 milioni di ADA. Inoltre, è stato rilasciato l’aggiornamento Mithril, che ha apportato una serie di miglioramenti degni di nota come da aggiornamento settimanale delle prestazioni di Input Output Global. 

Questi sviluppi sottolineano la continua dedizione di Cardano all’innovazione e alla crescita nello spazio delle criptovalute e delle blockchain.

XRP contro il presidente USA

Le critiche dell’avvocato di XRP all’ordine esecutivo del presidente Joe Biden relativo agli standard di sicurezza per l’intelligenza artificiale (AI) si basano sulle preoccupazioni per la potenziale limitazione dell’innovazione. 

L’ordine esecutivo mira a gestire i rischi associati alla tecnologia AI, richiedendo agli sviluppatori di divulgare i risultati dei test di sicurezza e informazioni cruciali al governo statunitense. 

In particolare, l’obbligo di condividere tali informazioni è imposto principalmente agli sviluppatori dei sistemi di IA più potenti, con l’ordine che specifica una soglia di modelli di IA con oltre 1e26 operazioni in virgola mobile.

Le aziende che utilizzano questi modelli avanzati di IA devono fornire i risultati di tutti i test di sicurezza del team rosso. 

È interessante notare che questa soglia si allinea strettamente con la capacità operativa dei più grandi modelli di IA esistenti, un fatto evidenziato da David Vorick, il creatore della criptovaluta SiaCoin. 

L’obiettivo di fondo di questo ordine esecutivo è quello di salvaguardare gli americani da potenziali frodi e inganni basati sull’IA, analogamente agli sforzi della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per applicare le normative nel settore delle criptovalute per individuare le frodi.

Le preoccupazioni sollevate dall’avvocato di XRP riecheggiano i sentimenti di molti nel settore dell’IA, che temono che queste nuove norme possano porre ostacoli normativi simili a quelli sperimentati per anni dal settore delle criptovalute negli Stati Uniti. 

I paralleli percepiti tra la regolamentazione dell’IA e quella delle criptovalute hanno sollevato interrogativi sull’equilibrio tra innovazione e sicurezza nei settori tecnologici emergenti. Il dibattito intorno all’ordine esecutivo sottolinea la complessità di regolamentare le tecnologie all’avanguardia, promuovendo al contempo un clima favorevole al progresso tecnologico.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS