HomeCriptovaluteUltimi aggiornamenti su Uniswap e il suo token nativo UNI: i prezzi...

Ultimi aggiornamenti su Uniswap e il suo token nativo UNI: i prezzi e le news della moneta

Le ultime novità che coinvolgono Uniswap e il suo token nativo UNI: vediamo di seguito tutti i dettagli e gli andamenti del prezzo della prestigiosa moneta. 

In particolare, partendo dalla recente notizia secondo cui la DAO di Uniswap esaminerà la fattibilità di conferire maggiore potere di voto ai rappresentanti considerati “sottorappresentati”. 

Uniswap DAO: approvazione per l’aumento del potere di voto dei delegati ‘sottorappresentati'”

Un gruppo di sette delegati della DAO di Uniswap, votanti con una frequenza superiore all’80%, ma attualmente con un limitato potere di voto, si avvicina a ottenere un incremento di tale potere in seguito a una recente votazione di controllo. 

La proposta prevede la suddivisione di 10 milioni di UNI, pari a circa 60 milioni di dollari ai prezzi attuali, tra i delegati considerati “sottorappresentati” con meno di 2.5 milioni di UNI. 

Due delegati di spicco, provenienti dalla DAO nata dal club blockchain della Georgia Tech e dalla società commerciale Wintermute, sono emersi come leader durante il controllo temporaneo.

La proposta ora dovrà affrontare un voto on-chain prima che i delegati possano ricevere UNI dal tesoro della DAO. 

Importante sottolineare che tali token UNI non saranno disponibili per spese o scambi, ma aumenteranno la loro quota di potere di voto nelle future decisioni di governance.

Ricordiamo che la DAO di Uniswap consente ai detentori di token di votare direttamente o di delegare il loro potere di voto. 

Attualmente, ci sono oltre 30 delegati con almeno 2.5 milioni di voti delegati, considerati “sottorappresentati” secondo la proposta. Jesse Walden, socio generale del Variant Fund, si posiziona come il secondo delegato più importante con circa 8 milioni di token.

La proposta, ideata dal fornitore di servizi di governance StableLab, riceverà token di governance se verrà approvata. Questo fornitore ha anche proposto e ottenuto l’approvazione di un programma di incentivi per le delegazioni presso Rari DAO durante la settimana.

Uniswap e token UNI: aggiornamenti in tempo reale su prezzi della moneta 

L’attività di finanza decentralizzata (DeFi) su Ethereum ha visto un notevole slancio nelle prime tre settimane di novembre, trainata principalmente dalla dinamica delle tariffe del gas, come evidenziato dai dati di Kaiko. 

Nonostante Uniswap (UNI) abbia giocato un ruolo guida in questa ripresa, il suo prezzo si mantiene stabile al di sotto di 5.6 dollari, nonostante l’incremento delle attività durante questo periodo.

Ricordiamo che Uniswap, tra i veri exchange, è anche listato sull’exchange Bitget, fattore che ha aperto alla moneta nuove opportunità di mercato e influenzato la prospettiva di crescita.

Al momento, il valore totale bloccato (TVL) su tutti i protocolli DeFi ha superato circa i 46.6 miliardi di dollari entro il 21 novembre, secondo DeFiLama

Questo aumento di quasi 5 miliardi di dollari rispetto all’inizio di novembre e ai 37 miliardi di dollari di metà ottobre evidenzia il continuo dinamismo del settore.

Nonostante le sfide di scalabilità legate alle tariffe del gas, Ethereum rimane la piattaforma di elezione per la distribuzione di app DeFi, gestendo un TVL di 25.4 miliardi di dollari. 

Uniswap, come uno dei protocolli più grandi, presenta un TVL di 3.216 miliardi di dollari. Inoltre, con la quotazione su Bitget, si prospettano nuove opportunità di liquidità e trading per gli utenti di Uniswap.

Infine, mentre i prezzi UNI hanno registrato un aumento del 30% da metà ottobre, i rialzisti hanno faticato a superare i massimi di novembre a circa 5.6 dollari. 

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS