HomeCriptovaluteAnalisi delle previsioni di finanziamento per il 2024: Polygon, Coinbase e altri...

Analisi delle previsioni di finanziamento per il 2024: Polygon, Coinbase e altri VC crypto

Coinbase, Galaxy, Polygon, Multicoin e altri rilevanti venture capitalist (VC) nel settore delle criptovalute hanno di recente reso note le loro previsioni di finanziamento per il 2024. 

Sottolineiamo che, nel corso del 2023, gli investimenti crypto hanno registrato una diminuzione del 68%, attestandosi a 10,6 miliardi di dollari in confronto all’anno precedente. 

Tuttavia, nonostante questa riduzione, le prospettive per il 2024 secondo i principali venture capitalist nel campo delle criptovalute sono generalmente ottimistiche. Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

VC: Coinbase, Polygon e Multicoin sulle previsioni future  

Come anticipato, il panorama dei finanziamenti nel settore delle criptovalute ha affrontato notevoli sfide nel corso del 2023, con una marcata diminuzione del 68% degli investimenti totali, scesi a 10,6 miliardi di dollari. 

Questo pronunciato calo rappresenta una netta contrapposizione all’investimento complessivo di 33,2 miliardi di dollari registrato nel 2022 e costituisce il livello più basso dal 2020.

Diverse variabili hanno contribuito a questo decremento. 

Tra questa vediamo tassi di interesse storicamente elevati, l’espansione rapida dell’intelligenza artificiale che ha distolto l’attenzione dalle criptovalute, stringenti regolamentazioni e le ripercussioni dei significativi crolli delle criptovalute coinvolgendo FTX, Celsius e BlockFi.

Tuttavia, per quel che riguarda le previsioni del 2024, vediamo che The Block ha intervistato alcune delle 20 principali società di venture capital nel settore crypto e il sentimento prevalente è incline all’ottimismo. 

Ad esempio, la divisione ventures dell’exchange di criptovalute Coinbase ha mantenuto il suo impegno durante il complicato 2023 ed è “sempre più ottimista” per il futuro.

Nello specifico, un portavoce di Coinbase Ventures ha dichiarato a The Block quanto segue: 

“Riteniamo che il confluire di 1) progressi nella chiarezza normativa (principalmente al di fuori degli Stati Uniti), 2) maturazione dell’infrastruttura del protocollo, 3) coinvolgimento istituzionale e 4) innovazioni nel modo in cui gli utenti interagiscono con i prodotti on-chain ponga le basi per un brillante 2024. Il nostro impegno è globale, rimane costante e prevediamo una crescita significativa nel 2024.”

Coinbase Ventures continuerà a investire in settori che accelerano l’adozione da parte del prossimo miliardo di utenti on-chain, concentrandosi su infrastrutture crittografiche e applicazioni consumer come social e giochi. 

L’azienda identifica anche opportunità nell’intersezione tra intelligenza artificiale e criptovalute e mira ad ampliare il supporto per i team che sviluppano su Base attraverso il Base Ecosystem Fund.

Prospettive nel mondo del venture capital crypto: Galaxy e Animoca Brands

La divisione di venture capital della Galaxy dell’imprenditore miliardario Mike Novogratz, nonostante sia vigile, si trova ad affrontare una fase impegnativa nell’investire in progetti in fase iniziale.

Il socio accomandatario di Galaxy Ventures, Mike Giampapa, ha dichiarato a The Block che ci si aspetta che l’ambiente del VC crypto rimanga impegnativo. 

Ha inoltre sottolineato che anche le aziende di successo dovranno probabilmente cercare finanziamenti a round flat o down, poiché la comunità dei soci accomandanti è fortemente orientata verso gli investimenti illiquidi. 

Nuovi capitali che entrano nel settore di venture capital sono limitati, e ci si aspetta che l’ambiente di raccolta fondi rimanga modesto a causa dei tassi di interesse elevati.

Giampapa ha suggerito la possibilità di un aumento della consolidamento nel settore, con le aziende più grandi che potrebbero stringere accordi di fusioni e acquisizioni con quelle più piccole.

Riguardo alle stablecoin, Giampapa ha sottolineato che il mercato è solo all’inizio di un passaggio a lungo termine verso la tokenizzazione degli asset on-chain. 

Ha infatti previsto opportunità per nuove classi di asset, applicazioni business-to-business e business-to-consumer, oltre a una nuova serie di attori infrastrutturali.

Anche Animoca Brands, con sede a Hong Kong, si è dichiarata “molto ottimista” riguardo a un ambiente di finanziamento crypto più sano nel 2024. 

Il co-fondatore e presidente esecutivo, Yat Siu, ha indicato un cambio di slancio nel mercato delle criptovalute e ha previsto un possibile inizio di un nuovo ciclo rialzista.

Secondo Siu, il gaming e l’intelligenza artificiale con componenti web3 potrebbero attirare maggiori investimenti nel 2024. 

Ha inoltre evidenziato che il gaming Web3 è pronto per un’accelerazione, soprattutto in Asia e Medio Oriente, con un crescente interesse anche in Europa. 

L’intelligenza artificiale nei giochi, d’altra parte, promette di creare esperienze più coinvolgenti e reattive, contribuendo alla complessità e profondità dei personaggi non giocanti e migliorando la creazione di contenuti e la generazione di risorse.

L’ottimismo di Polygon e Multicoin 

Abhishek Saxena, principal lead di Polygon Ventures, ha esposto a The Block la probabilità che il fondo sia pronto per il finanziamento del web3, suggerendo che il nuovo anno attirerà una maggiore affluenza di investimenti. 

Saxena ha sottolineato un indicatore positivo nella resilienza dell’attività degli sviluppatori, evidenziando che la costruzione delle fondamenta prosegue anche in mezzo al mercato ribassista.

Il principal lead prevede che nel prossimo anno i finanziamenti riprenderanno per i casi d’uso rivolti ai consumatori, inclusi servizi sociali, finanziari e intrattenimento, dove potrebbero emergere nuovi leader di categoria. 

Inoltre, Saxena ha indicato che il settore della tokenizzazione attirerà maggiori investimenti istituzionali.

Kyle Samani e Tushar Jain, managing partner di Multicoin Capital, condividono un ottimismo simile per il 2024, focalizzandosi in particolare sull’ecosistema Solana grazie alla recente crescita dell’ecosistema blockchain

Samani individua un’importante opportunità per le criptovalute nella rivoluzione dell’intelligenza artificiale. 

Sottolineando nello specifico la crescente competizione per le risorse delle unità di elaborazione grafica (GPU) e il ruolo chiave dei mercati di calcolo abilitati alle criptovalute e dei fornitori di cloud specializzati nel colmare questa lacuna.

Samani evidenzia anche l’enorme opportunità rappresentata dai prodotti di apprendimento per rinforzo incentivati da token, sottolineando il ruolo delle reti crittografiche nel motivare le persone a contribuire a modelli comuni a livello globale.

Tushar Jain, a sua volta, prevede l’emergere nel 2024 di una nuova generazione di neo banche, primitive DeFi, app di pagamento, onramp e offramp, e exchange decentralizzati (DEX) che colmeranno il vuoto lasciato dai desk e dagli exchange centralizzati eliminati nel 2023. 

Jain anticipa che questi nuovi prodotti saranno notevolmente superiori alle generazioni precedenti di progetti DeFi, competendo con l’esperienza utente dei provider ospitati.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS