HomeSponsoredeTukTuk è un token EV Web3 dedicato al settore dei trasporti pubblici

eTukTuk è un token EV Web3 dedicato al settore dei trasporti pubblici

SPONSORED POST*  

I veicoli elettrici si stanno facendo strada in diversi angoli del mondo. Tuttavia, ci sono territori inesplorati che potrebbero trarre grandi benefici dall’adozione di questi mezzi di trasporto. I paesi in via di sviluppo e il settore dei trasporti pubblici, in particolare, sono stati a lungo trascurati dal settore dei veicoli elettrici.

Abbracciare opzioni ecocompatibili può trasformare radicalmente questi settori. Ma la verità è che i veicoli elettrici presentano elevate barriere all’ingresso. 

Un token EV Web3 per il settore dei trasporti pubblici

eTukTuk è un token Web3 che mira a colmare il divario tra il settore dei veicoli elettrici e il settore dei trasporti pubblici nelle economie in via di sviluppo.

Puntando su una nicchia distintiva, l’iniziativa innovativa mira a promuovere un ambiente sostenibile per i veicoli elettrici, accessibile e inclusivo. In questo contesto, eTukTuk introduce una fusione unica tra Web3 e AI, rendendo disponibili soluzioni di trasporto all’avanguardia a nazioni come Sri Lanka, India e Sud Africa.

Perché questi paesi? I tuk-tuk sono parte integrante della vita urbana nelle economie in via di sviluppo. Per molto tempo, i produttori di veicoli elettrici hanno limitato le loro opportunità alle economie sviluppate. Adottando un approccio ampio, limitano anche il loro potenziale.

Seguendo un percorso differente, eTukTuk si concentra specificamente sui Tuk-Tuk, spesso oggetto di discussione per la loro impronta di carbonio che sorprendentemente supera quella delle automobili.

Un compito immediato che attendono le economie in via di sviluppo è ridurre la loro impronta di carbonio e indirizzare il settore dei trasporti verso la sostenibilità. Eliminare i tuk-tuk dalle strade non è un’opzione, poiché forniscono una soluzione di trasporto pubblico conveniente ed economica. Inoltre, il sostentamento di milioni di persone dipende da questi taxi a tre ruote.

Invece, è giunto il momento che le economie in via di sviluppo inizino ad attuare piani per sostituire i Tuk-Tuk tradizionali con opzioni più ecologiche. La strategia offre una soluzione pragmatica a questo problema urgente.

Cosa comprende l’ecosistema eTukTuk?

Al centro dell’ecosistema eTukTuk Web3 ci sono i loro omonimi taxi a tre ruote. Ma per far fronte alla mancanza di infrastrutture pubbliche per veicoli elettrici nei paesi target, il progetto è integrato da una rete di stazioni di ricarica e da un sistema di pagamento peer-to-peer. Tutti i pagamenti all’interno dell’ecosistema sono facilitati dai token $TUK.

All’interno dell’ecosistema P2P basato sulla blockchain, i token $TUK fungono da valuta principale per tutte le transazioni. In questo modo, il progetto adotta un approccio olistico verso la transizione del settore dei tuk-tuk verso l’eco-compatibilità. Più partecipanti sono coinvolti nella gestione dell’ecosistema e vengono adeguatamente ricompensati per il loro contributo.

Ad esempio, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici sono supervisionate dai Territory Partners. Si rivolgono a tutti i conducenti di veicoli elettrici, non solo ai conducenti di eTukTuk. Inoltre, accettano pagamenti per l’addebito dei servizi esclusivamente in token $TUK.

Il prossimo elemento dell’ecosistema peer-to-peer sono i Power Stakers, che svolgono un ruolo nel proteggere la rete di pagamento e ricevono ricompense di staking in token $TUK. Inoltre, lo sviluppo di un gioco “play-to-earn” mira ad alimentare la domanda di token $TUK da parte dei giocatori online.

Soluzione di trasporto conveniente

L’accessibilità economica degli eTukTuk fornisce un incentivo convincente per i conducenti di Tuk-Tuk ad abbracciare queste alternative ecologiche. Hanno costi operativi e di manutenzione inferiori che si traducono in un sostanziale aumento del reddito fino al 400%.

Abbiamo bisogno di soluzioni inclusive per rendere le richieste di sostenibilità veramente globali, coinvolgendo sia le economie sviluppate che quelle in via di sviluppo. La base Web3 e AI consente a eTukTuk di democratizzare l’adozione dei veicoli elettrici.

Invece di colmare il notevole divario nel possesso privato di veicoli elettrici, il progetto si concentra sul settore dei trasporti pubblici nelle regioni in cui i veicoli privati sono visti come un lusso.

L’attenzione al settore dei trasporti pubblici consente a eTukTuk di progettare un ecosistema di veicoli elettrici in linea con le disponibilità economiche di queste persone.

L’integrazione dell’intelligenza artificiale di eTukTuk trasforma radicalmente l’industria dei tuk-tuk con una tecnologia sofisticata che ottimizza i percorsi, allevia la congestione del traffico e riduce il consumo di carburante. Un’altra caratteristica interessante è la manutenzione predittiva basata sull’intelligenza artificiale che garantisce interventi tempestivi, aumenta la durata della vita del veicolo e riduce gli sprechi.

I veicoli sono inoltre dotati di robusti design con roll-bar, batterie LFP e infrastrutture di ricarica e pagamento intelligenti. Nella realizzazione di questi taxi vengono utilizzati circa 200 componenti, a supporto della produzione locale. In altre parole, i costi di acquisizione per i conducenti sono notevolmente ridotti. 

Cinque anni di ricerca e sviluppo

eTukTuk ha portato a termine oltre cinque anni di ricerca e sviluppo approfonditi. L’intenso lavoro e lo sforzo che sono stati dedicati allo sviluppo del robusto ecosistema di eTukTuk riflettono la sua resilienza.

Di conseguenza, la prevendita di $TUK sta attirando una notevole attenzione da parte dei primi investitori strategici che vanno a caccia di gemme a bassa capitalizzazione. Per gli investitori al dettaglio, la prevendita rappresenta un’eccellente opportunità per impossessarsi dei token $TUK a prezzi fortemente scontati prima che vengano listati sugli exchange pubblici.

Una volta lanciato il token, sarà il mercato a determinarne il prezzo, il che renderà l’investimento molto più costoso.

Un altro vantaggio interessante derivante dall’adesione anticipata alla prevendita sono i rendimenti dello staking. Attualmente al 507%, l’APY incentiva gli acquisti anticipati. Le proiezioni suggeriscono un aumento impressionante dal 3000% al 5000% per il token EV nel 2024 e fino al 15.000% entro tre anni.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS