HomeSponsoredWeekend nero per le meme coin, tranne che per Sponge V2 e...

Weekend nero per le meme coin, tranne che per Sponge V2 e Meme Kombat

Il mercato delle criptovalute è caratterizzato dal fattore volatilità che rende difficile poter prevedere con esattezza l’andamento di una coin. Tuttavia ci sono alcuni avvenimenti che influiscono con evidenza sul valore di una crypto: per esempio, l’approvazione degli ETF spot su BTC, tanto attesa, ha dimostrato quanto possa incidere sull’andamento delle criptovalute.

In questo momento il mercato è in generale ribasso: anche le meme coin subiscono il colpo, con Dogecoin, Shiba Inu, Bonk e Pepe in notevole perdita nell’ultima settimana. La situazione è invece diversa per due prevendite di meme coin, che stanno andando molto bene: Meme Kombat ha superato $6,3 milioni, mentre i token in stake su Sponge V2 equivalgono a $2 milioni.

Meme coin in caduta libera

Non è decisamente un buon inizio anno per le meme coin, che registrano una perdita massiva di valore: Dogecoin, per esempio, è abbastanza sotto stress in quanto tallonata da altre meme, come Cardano o Avalanche.

A causa dei continui alti e bassi, DOGE fatica da molto tempo a raggiungere il traguardo di $1: oggi Dogecoin perde oltre il 12,50% nell’ultima settimana e il 3,40% nelle 24 ore, scambiato in questo momento a $0,07823.

Anche Shiba Inu non se la passa bene: il suo ecosistema ha dato il via al 2024 con un alto tasso di burning che, secondo gli ultimi dati on-chain, è aumentato di oltre il 2552% dal 1° gennaio. 

I dati mostrano che, fino a ora, un totale di 410.680.586.707.785 di token SHIB sono stati spostati su crypto wallet dormienti: se calcolati sulla base dell’attuale prezzo di mercato, questi token valgono oltre 4,2 miliardi di dollari. SHIB oggi registra però una perdita settimanale pari all’11,87% e giornaliera del 5,60%, scambiato ora a $0,000009108.

Continua la sua caduta libera anche BONK: dopo l’annuncio dei listing su Coinbase e Binance, che lo hanno fatto schizzare a un +110%, la meme coin ha perso quota e continua a registrare perdite, oggi del 23,40% nei sette giorni e del 6,52% nelle 24 ore, scambiato a $0,000009108.

Pepe, dopo un esordio da record, ha avuto un movimento alquanto altalenante: in questo momento risente della situazione come molte meme coin e registra oggi una perdita del 15,51% su base settimanale e del 7,77% su quella giornaliera, scambiato a $0,000009108.

Chi invece prosegue la sua strada più che bene sono due meme coin di particolare rilievo negli ultimi tempi: una è Meme Kombat, che è in prevendita e che ha superato il traguardo di $6,3 milioni; Sponge V2, invece, con lo stake-to-bridge, ha raggiunto $2 milioni di token in stake dando una nuova opportunità a chi possiede o ha perso l’occasione di acquistare SPONGE.

Sponge V2: ecco come ottenere nuovi guadagni da Sponge

La situazione che affligge il mercato delle criptovalute e anche le meme coin non si riversa invece su Sponge V2, la nuova possibilità di guadagnare da un progetto che ha fatto il botto con il suo esordio: SPONGE.

Ispirato al personaggio SpongeBob SquarePants, molto noto e apprezzato dal pubblico, Sponge ha incontrato subito l’interesse degli investitori e oggi mantiene ancora vivo il suo ecosistema grazie alla community che lo sostiene e ai circa 13.000 detentori del suo token. 

L’idea del team è quella di voler replicare il successo del progetto originario, creando una crypto sulla rete Ethereum che permetta di accedere al progetto originario tramite l’innovativo sistema dello stake-to-bridge.

Il raggiungimento del traguardo di $2 milioni di token in stake dimostra che si tratta di un’idea vincente, anche perché il progetto aggiunge una funzionalità play-to-earn che permette ai giocatori di accumulare token Sponge V2 mentre si divertono.  

Per partecipare al progetto, non si dovrà partecipare alla classica prevendita, ma si dovrà collegare il proprio crypto wallet alla pagina ufficiale del progetto, sul quale dovranno essere presenti Ethereum o Tether oppure si potrà scegliere di usare una carta bancaria.

Una volta fatto questo, tuttavia, si procederà all’acquisto di SPONGE e non di Sponge V2: i token V1, ovvero quelli SPONGE, saranno messi in stake allo scopo di maturare i token SPONGE V2 e, al termine del processo, si potranno riscattare. 

Inoltre, chi detiene già SPONGE e vuole investire in SPONGE V2, potrà farlo con molta facilità tramite il sito ufficiale di Sponge, ovvero visitando la sezione dedicata a questo e denominata “Staking V2” e collegando il proprio crypto wallet con la pagina, specificando il numero di token SPONGE che si intende trasformare in SPONGE V2.

L’andamento molto positivo del progetto fa comprendere quanta potenzialità abbia ancora oggi SPONGE, per cui vale la pena dare un’occhiata a questa nuova opportunità e valutare se sia il caso di coglierla o meno.

Meme Kombat supera $6,3 milioni in presale 

Meme Kombat è un progetto di meme coin che sta suscitando grande interesse, soprattutto quello delle balene crypto, che sono da sempre l’ago della bilancia nel determinare se un progetto sia valido o meno.

Meme Kombat parte da una base solida, ovvero appartiene al settore del GameFi, che si prevede supererà la soglia dei $150 milioni nei prossimi anni; inoltre unisce due opportunità di guadagno, ovvero lo stake-to-earn e le scommesse sugli eventi virtuali generati dall’IA.

Queste battaglie virtuali avvengono tra i personaggi delle meme coin, e sull’esito di queste gli utenti possono scommettere utilizzando tre diverse modalità: PvP, PvGame e le scommesse dirette e ad azione secondaria.

Meme Kombat è riuscito a superare quota $6,3 milioni in prevendita (un MK oggi costa $0,279), grazie all’apporto delle balene crypto e alle sue caratteristiche che ne fanno un progetto di grande attrattiva.

Oltre alle scommesse sugli eventi, gli investitori potranno mettere in stake i token, per un tempo minimo di 14 giorni, allo scopo di maturare ulteriori introiti in MK. Inoltre il progetto mette automaticamente in stake i token MK dei primi investitori, con un APY attuale del 149%, un valore che andrà a scendere ma che resta sempre interessante.

Per rendere il progetto virale il team ha ideato varie strategie, come le partnership con gli influencer del settore, allo scopo non solo di creare una solida base di utenti ma anche di assicurare a Meme Kombat una vita lunga e non limitata al momento della presale.

Secondo gli esperti, il token MK può fare anche più di 10x nel momento del listing, motivo per il quale è bene seguire l’andamento della prevendita e valutare se e quando entrare nel progetto. 

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS