HomeSponsoredBonk sale del 30% mentre continua la frenesia per la probabile approvazione...

Bonk sale del 30% mentre continua la frenesia per la probabile approvazione degli ETF spot su BTC

SPONSORED POST*

Dopo un andamento oscillatorio che ha caratterizzato la fine del suo 2023, BONK, la meme coin basata su Solana, si è ripresa salendo di circa il 30% nelle ultime 24 ore, superando altre meme coin, come DOGE o SHIB, che hanno registrato guadagni compresi tra il 5% e l’11%.

Questo, come il rialzo di Bitcoin, è da considerare nell’ambito dell’attesa del prossimo 10 gennaio, data ultima per l’approvazione degli ETF spot su Bitcoin da parte della SEC statunitense: nel frattempo la presale di un’altra meme coin va alla grande, infatti Meme Kombat ha superato $6,4 milioni con scommesse e stake-to-earn e si avvicina al termine.

Bonk sale di quasi il 30% nell’ultimo giorno

BONK è una meme coin che continua a riservare grandi sorprese: nelle ultime 24 ore infatti ha raggiunto un guadagno del 30% circa, superando meme coin come Dogecoin, Shiba Inu e Pepe, che invece hanno fatto tra il 5% e l’11% di guadagno.

Inoltre, secondo i dati di CoinMarketCap, i volumi degli scambi 24 ore su 24 di Bonk sono aumentati di oltre il 218%, arrivando a oltre 414 milioni di dollari. Il rialzo di BONK arriva nell’ambito di una ripresa più ampia del mercato, grazie all’avvicinarsi del 10 gennaio, data in cui dovrebbero essere approvati gli ETF spot su BTC.

Mentre la frenesia generale delle meme coin sulla blockchain di Solana sembra essersi esaurita nell’ultima settimana, BONK si distingue per questo notevole rally, a differenza di alcuni dei token più recenti che faticano a trovare il supporto della comunità e affrontano valori in calo.

La tendenza al rialzo di BONK è rafforzata anche dalla crescente popolarità di Solana: i parametri della scorsa settimana hanno mostrato un aumento dei volumi degli scambi on-chain e delle commissioni di rete per Solana, che hanno superato quelli di Ethereum.

La velocità della blockchain, i costi di transazione ridotti e il boom dell’offerta di meme coin hanno stimolato l’interesse e l’attività all’interno del suo ecosistema, tanto che il valore di SOL è quasi triplicato dai 38 dollari di inizio novembre a quasi 102 dollari di oggi.

Nel frattempo, anche l’exchange di criptovalute OKX, dopo Coinbase e Binance, ha annunciato l’intenzione di listare BONK tra gli altri token dell’ecosistema Solana: BONK e JTO sono disponibili su OKX dalle 6:00 UTC dell’8 gennaio 2024.

Insieme a BONK è un momento decisivo anche per la prevendita di una meme coin che ha fatto il botto: Meme Kombat si avvicina al termine della sua presale, a un passo dal traguardo di $6,5 milioni.

Meme Kombat: ora a $6,4 milioni, si avvicina alla fine della sua presale

BONK ha dimostrato come la volatilità sia ciò che caratterizza il mercato delle criptovalute e come eventi tipo l’approvazione degli ETF spot su BTC possano determinarne l’andamento.  Meme Kombat è un progetto che sta suscitando grande interesse, soprattutto quello delle balene crypto, che hanno contribuito a farlo avvicinare al termine della sua presale.

Il progetto mette insieme la tecnologia blockchain e l’intelligenza artificiale, allo scopo di creare battaglie virtuali tra i personaggi delle meme coin: questo aspetto interessa gli utenti, che possono scommettere sull’esito degli scontri e guadagnare token MK.

Le modalità di scommessa disponibili sono tre: PvP, PvGame e le scommesse dirette e ad azione secondaria, utilizzabili tutte come e quando si vuole.  

Il progetto offre inoltre la possibilità di mettere in stake i token, per un tempo minimo di 14 giorni, allo scopo di maturare ulteriori introiti: Meme Kombat provvede anche a mettere in stake automatico i token MK dei primi investitori, con un APY attuale del 147%, un valore che andrà a scendere ma che sembra restare sempre interessante.

Lo scopo del team è quello di creare una solida base di utenti, che possa sostenere il progetto nel tempo, da fidelizzare tramite aggiornamenti del gioco, rilascio di stagioni 1 e 2, miglioramento del gameplay e anche collaborazioni con gli influencer del settore. 

Secondo gli analisti il token MK, ora in vendita a $0,279, può fare anche più di 10x con il listing, perché appartiene a un settore come quello del Game-Fi, per il quale si prevede una crescita esponenziale nei prossimi anni, quindi vale la pena valutare se investire nella prevendita prima che termini.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS