HomeSponsoredSPONGE V2 raggiunge il grande traguardo di 5 miliardi di token in...

SPONGE V2 raggiunge il grande traguardo di 5 miliardi di token in stake

SPONSORED POST*

Il team di Sponge, progetto che ha riscosso grande successo nel momento del lancio, ha ideato una versione aggiornata, denominata Sponge V2, allo scopo di esaurire i primi token tramite lo stake-to-bridge, per passare alla seconda versione. 

Questa novità ha riscosso grande successo, visto che i token SPONGE messi in stake equivalgono attualmente a più di 5,1 miliardi, con un tasso di ricompensa del 316%. Per accedere alla nuova versione e quindi ottenere SPONGE V2, basta acquistare i token SPONGE sul sito ufficiale, utilizzando ETH, USDT o una carta di credito bancaria.

In questo modo, i token acquistati saranno messi in stake e, durante questo periodo, passeranno a SPONGE V2; alla fine, quando i token SPONGE saranno esauriti, potranno essere riscattati.

Lo scopo del team è quello di rilanciare SPONGE sul mercato: ecco quali sono le caratteristiche del progetto e come parteciparvi.

Sponge V2 mette a disposizione una nuova funzione di gioco

A differenza di SPONGE, SPONGE V2 apporta una novità interessante, ovvero diventerà l’utility token di un gioco play-to-earn, del quale non si sanno grandi cose, solo che probabilmente si tratterà di un gioco di corse, con partecipanti le caricature dei personaggi del famoso cartone animato Spongebob Squarepants.

Tramite la partecipazione al gioco, gli utenti potranno unire l’utile al dilettevole, quindi divertirsi e guadagnare delle ricompense in token SPONGE V2.

La roadmap del progetto è ben articolata e prevede, per l’esattezza, tre fasi:

  • Fase 1: durante la quale ci sarà il lancio del bridging e si darà vita a una ricerca per capire quanto possa essere attraente per gli utenti il nuovo gioco P2E.
  • Fase 2: finito il periodo di stake-to-bridge, gli utenti potranno prelevare i loro token SPONGE V2 dal sito ufficiale. Il team ha in progetto di ottenere il listing del token sui principali exchange, con il goal finale di 10.000 titolari di SPONGE V2. Sempre durante questa fase partirà lo sviluppo del gioco P2E.
  • Fase 3: si tratta di quella finale, che ha come obiettivo il raggiungimento di un market cap di $100 milioni, il listing su exchange come Binance e il lancio ufficiale del gioco play-to-earn.

La tokenomica invece prevede un’offerta totale di 150.000.000.000 token, di cui il 43,09% sarà usato per lo staking, il 26,93% per il bridging dalla V1 alla V2, il 7,50% al marketing, il 12,47% sarà investito per lo sviluppo del gioco P2E e le relative ricompense e infine il restante 10% è pensato per la liquidità CEX.

La strategia del team di SPONGE si è rivelata vincente in quanto la meme coin è tornata a crescere grazie al nuovo progetto, e oggi viene scambiata a $0,0008275, in crescita del 2,06% nelle ultime 24 ore. 

Nel momento del lancio, nel maggio del 2023, SPONGE ha raggiunto $0,0016, grazie all’hype suscitato, mentre successivamente è crollato rimanendo per diversi mesi sotto gli $0,00010, un evento più che normale per una meme coin.

Tramite la versione SPONGE V2, il team vuole ripetere il successo ottenuto dalla V1, dando agli investitori una nuova opportunità di guadagnare investendo nella meme coin. I punti nodali del progetto sono, come detto, il P2E, che può dare una sferzata maggiore a SPONGE V2.

Inoltre, il lancio del token, previsto per quest’anno, potrebbe godere anche dell’halving di BTC, previsto per aprile, che darà con ogni probabilità una sferzata al mercato in generale, e delle conseguenze causate dall’approvazione degli ETF spot.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS