HomeSponsoredCrollo Bitcoin: effetto a catena sulle altcoin

Crollo Bitcoin: effetto a catena sulle altcoin

SPONSORED POST*

Ieri il valore di BTC è crollato per la prima volta sotto i $40.000 nell’arco di 48 giorni: oggi BTC è infatti poco sopra i $39.000, con un calo del 3,38% nelle ultime 24 ore. Ci sono varie motivazioni se c’è stato il dump dell’asset e se BTC porta giù anche le altre crypto.

Ma ciò non intacca l’importanza di Bitcoin e di elementi come il mining: lo sa bene Bitcoin Minetrix, come anche gli investitori che hanno creduto nel progetto e che hanno fatto arrivare la sua prevendita, fino a ora, a $9,1 milioni.

Crollo Bitcoin: BTC scende sotto $39.000: gli orsi prendono il sopravvento

A partire dal 5 dicembre 2023, il prezzo di Bitcoin è rimasto al di sopra della soglia dei 40.000 dollari, per poi raggiungere il picco di 49.000 dollari il 10 gennaio 2024, anche se per poco. Successivamente, infatti, il prezzo è sceso fino a raggiungere la fascia dei $45.000. 

Negli ultimi giorni, BTC ha faticato a mantenersi fermo nel territorio dei 40.000 dollari, infatti ieri pomeriggio è sceso al di sotto e oggi è poco sopra i $39.000, con un volume di scambi di poco superiore ai 31 miliardi di dollari (in crescita rispetto a ieri).

Gli indicatori a breve termine rivelano che Bitcoin sta attraversando una tendenza al ribasso, caratterizzata da una maggiore volatilità e da un notevole calo del suo valore. L’aumento del volume degli scambi durante questa recessione suggerisce una possibile ondata di vendite indotta dal panico, soprattutto quando il prezzo scende al di sotto del livello di 40.000 dollari, che è un punto chiave di supporto psicologico.

Il recente calo del prezzo di BTC ha anche colmato un gap ECM presente intorno alla soglia dei 39.600 dollari. Nell’ora successiva al crollo, sono state liquidate posizioni long su Bitcoin per un ammontare di 25,57 milioni di dollari, con 65,78 milioni di dollari di long su BTC eliminati nell’intera giornata.

Questa flessione del valore dell’asset ha innescato un effetto a catena su numerose criptovalute, contribuendo al calo complessivo del 3,02% dell’economia del mercato delle crypto da 1,59 trilioni di dollari di lunedì. Ethereum è crollato del 7,66%, BNB del 5,90%, SOL del 10,33% e XRP ha registrato un calo del 5,53% nelle ultime 24 ore.

Questa situazione non va però a intaccare l’importanza che BTC ricopre come asset, per cui gli esperti sostengono che questo dump sia momentaneo e che il futuro resta roseo per Bitcoin. Anche per questo la prevendita di Bitcoin Minetrix prosegue molto bene e supera i $9,1 milioni con lo stake-to-mine.

Bitcoin Minetrix supera $9,1 milioni in prevendita con lo stake-to-mine

Bitcoin Minetrix è un nuovo progetto che mette al centro un nuovo modo per fare mining di BTC, che estende questa attività anche a chi non può permettersi di acquistare macchinari, spendere in energia elettrica e avere le competenze necessarie in materia.

L’importanza di un asset come Bitcoin spinge gli utenti a voler ottenere ricompense in BTC in maniera semplice, come attraverso il progetto: anche per questo la presale di BTCMTX, token nativo, ha superato $9,1 milioni.

Grazie all’introduzione del nuovo concetto di stake-to-mine, che si serve di due elementi fondamentali per il settore, ovvero lo staking e il mining, tutti possono ottenere premi in Bitcoin semplicemente accedendo alla prevendita di BTCMTX, oggi a $0,013 l’uno, e acquistandone almeno $10

Successivamente i token comprati dovranno poi essere messi in stake, in modo da ottenere hashrate, potere di mining e infine le ricompense in BTC. Bitcoin Minetrix si serve del cloud mining, un settore spesso controverso, che però qui è certificato da Coinsult, e che non obbliga a depositare denaro come accade in altri pool simili.

Con lo staking dei token BTCMTX, alla fine, si otterranno crediti per il mining, token ERC-20 non negoziabili, che possono essere sottoposti a burning, per raggiungere l’hashrate necessario per il mining di Bitcoin. 

Al progetto possono accedere sia utenti esperti sia meno, visto che la dashboard è facile da usare, molto intuitiva e non richiede competenze di alcun genere. Gli investitori possono inoltre fare staking di BTCMTX per ottenere ulteriori entrate, ma anche senza dover aspettare il termine della prevendita, se scelgono di comprare i token con ETH, pagando una fee di $0,015. 

L’APY previsto al momento è del 72%, molto interessante per chi vuole ottenere un ritorno non da poco. Chi preferisce invece usare altri metodi, può acquistare BTCMTX anche con USDT e MATIC, una carta di credito/debito bancaria o utilizzando la BNB.

BTCMTX ha buone previsioni da parte degli analisti del settore, che ritengono che possa fare anche più di 10x con il listing: vale la pena analizzare le caratteristiche di Bitcoin Minetrix e valutare se investire nel progetto.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS