HomeCriptovaluteCrypto news e analisi dei prezzi: Iota (IOTA), Zama (ZAMA) e Monero...

Crypto news e analisi dei prezzi: Iota (IOTA), Zama (ZAMA) e Monero (XMR)

Quali sono le ultime crypto news e l’andamento dei prezzi delle monete Iota (IOTA), Zama (ZAMA) e Monero (XMR)? Vediamo di seguito le loro performance e qualche previsione futura. 

IOTA integra LayerZero: interoperabilità e presenza nella DeFi

La rete blockchain IOTA si è integrata con successo con la mainnet di LayerZero, segnando un importante progresso nell’interoperabilità della blockchain.  

Questo sviluppo consente a IOTA di essere riconosciuta come una catena sul sito web di LayerZero, bypassando la testnet EVM e lanciandosi direttamente sulla mainnet. 

Con l’integrazione, il rilascio della IOTA EVM (Ethereum Virtual Machine) è imminente, previsto per giugno.

L’integrazione di LayerZero offre vantaggi sostanziali per IOTA, migliorando notevolmente le sue capacità cross-chain. Ora, i token IOTA possono essere collegati ad altre reti, ampliando la loro accessibilità e utilità. 

Gli utenti potranno presto trasferire i token IOTA su varie piattaforme blockchain, aumentando significativamente la loro liquidità e presenza nell’ecosistema della finanza decentralizzata (DeFi).

Questa integrazione avrà un profondo impatto sugli exchange decentralizzati (DEX). Si prevede la presenza di IOTA sui principali DEX compatibili con EVM come Uniswap e Trader Joe’s. 

Garantendo così l’accesso globale ai token IOTA e consentendo agli utenti di scambiare e interagire con IOTA all’interno del panorama DeFi.

In attesa del rilascio di IOTA EVM, i team che lavorano sulla rete Shimmer, come MagicSeaDEX e DeeprFinance, stanno preparando i loro token omnichain per garantirne la compatibilità con il nuovo ambiente EVM. 

Questi preparativi coincideranno probabilmente con il rilascio della EVM, segnando l’inizio di una fase entusiasmante di sviluppo e attività nella comunità IOTA.

Zama raccoglie $73 milioni per sviluppare la tecnologia di crittografia omomorfica

La società di crittografia open source Zama ha ottenuto 73 milioni di dollari in finanziamenti di serie A per sviluppare applicazioni basate sulla crittografia completamente omomorfica (FHE). 

Ovvero una tecnologia che consente di elaborare i dati senza decrittografarli, proteggendo potenzialmente la privacy nella blockchain e nell’intelligenza artificiale.

Il round di finanziamento, guidato da Multicoin Capital e Protocol Labs, è stato annunciato da Zama tramite e-mail di recente. 

Tra gli investitori figurano il co-fondatore di Solana Anatoly Yakovenko, il fondatore di Filecoin Juan Benet e il co-fondatore di Ethereum e Polkadot Gavin Wood.

Fondata nel 2020, Zama definisce la crittografia completamente omomorfica (FHE) come il “Santo Graal” della crittografia, consentendo alle aziende di offrire servizi agli utenti senza dover accedere ai loro dati, riducendo così i rischi.

Il prodotto più recente di Zama, fhEVM, è un protocollo di smart contract confidenziale per blockchain compatibili con Ethereum, che consente ai dati on-chain di rimanere crittografati end-to-end durante l’elaborazione.

Kyle Samani, managing partner di Multicoin, ha dichiarato nel comunicato stampa che FHE è “la primitiva crittografica più importante per il prossimo decennio di informatica.”

Previsioni per la crypto Monero: il confronto con IOTA e ZAMA

Di recente diverse piattaforme di criptovalute hanno iniziato a delistare Monero (XMR) a causa delle sue caratteristiche di privacy, creando opportunità di arbitraggio nei mercati paralleli.

Monero è attualmente la terza valuta più scambiata contro Bitcoin (BTC) sulla piattaforma peer-to-peer no-KYC Bisq. Tuttavia, perde leggermente volume rispetto al dollaro USA (USD) e all’euro (EUR) su Bisq.

Al momento l’indice “Street Price” su monero.boats valuta Monero a circa $156,75 per XMR. L’indice viene calcolato utilizzando l’ultimo tasso di cambio di Monero rispetto a Bitcoin, la coppia base di Bisq. 

Attualmente, XMR è quotato a circa 0,00224374 BTC, mostrando un consolidamento dopo il sell-off causato dal delisting su Binance.

L’indice dei prezzi di TradingView indica che Monero è scambiato a una media di $143,09 sui principali exchange. XMR ha mostrato un forte slancio riprendendosi dal calo di Binance a $101, mettendo alla prova il supporto psicologico. 

Prima di questo, il tasso di cambio di Monero rispetto al dollaro era superiore a $165, con un massimo da inizio anno di $174,36. 

Gli indicatori tecnici suggeriscono una previsione rialzista per Monero, con un prezzo superiore alla media mobile esponenziale a 30 giorni (30-EMA) e un indice di forza relativa (RSI) giornaliero di 67,76, che indica una crescita costante.

Attualmente, Monero scambiato sui mercati paralleli ha un premio del 9,5% rispetto al prezzo sugli exchange, offrendo ai trader un’opportunità di arbitraggio che potrebbe alimentare un aumento dei prezzi nel mainstream. 

Tuttavia, è importante notare che i mercati a basso volume come Bisq tendono a seguire i prezzi dei mercati ad alto volume durante gli arbitraggi.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick