HomeCriptovaluteBitcoinBitcoin a $350.000 per l'autore di Rich Dad, Poor Dad

Bitcoin a $350.000 per l’autore di Rich Dad, Poor Dad

Secondo Robert Kiyosaki, celebre autore del bestseller “Rich Dad, Poor Dad”, il prezzo di Bitcoin potrebbe finire per salire anche a 350.000$ nel corso del 2024.

Kiyosaki ormai da diversi anni segue Bitcoin ed è bullish a riguardo, e nel corso del tempo si è esposto più volte con previsioni che non sempre si sono rivelate corrette. 

L’ultima previsione su Bitcoin dell’autore di Rich Dad, Poor Dad

Oggi Kiyosaki ha scritto sul suo profilo X che vede il prezzo di Bitcoin salire a 350.000$ già entro il 25 agosto di quest’anno.

Definisce questa ipotesi una previsione, ma anche una speculazione ed un’opinione, e persino “un’esca per i cretini”. Aggiunge però che non si tratta di una bugia, perché qualsiasi previsione sul futuro non sarebbe una bugia. 

A dire il vero però dice anche che lui fondamentalmente vuole che BTC raggiunga questo traguardo, dicendosi comunque fiducioso a riguardo. Però in realtà definisce questo un target, un sogno e un desiderio. 

Si tratta pertanto di una previsione non solo estremamente ottimistica, ma anche più basata sul sentiment o il desiderio, che non su analisi concrete. 

Kiyosaki comunque rivela anche che sta continuando a comprare Bitcoin, Ethereum e Solana, perché ritiene di essere abbastanza certo che i loro prezzi continueranno a salire. 

Le motivazioni

Ciò che risulta essere più interessante però sono le motivazioni che Kiyosaki dà in merito a questa previsione ed alla sua strategia. 

Per prima cosa nega categoricamente di essere fiducioso o sicuro di BTC, ETH e SOL, dato che c’è sempre inevitabilmente un notevole margine di incertezza quando si tenta di indovinare il comportamento futuro dei prezzi delle criptovalute. 

Però afferma di avere fiducia nell’incompetenza dei leader statunitensi, dal presidente in carica Joe Biden al segretario del Tesoro Janet Yellen, passando per il presidente della Fed Jerome Powell. 

Li chiama “i 3-Stooges”, ovvero i tre fantocci, e dice di essere certo e molto fiducioso della loro incompetenza. 

Per questo motivo consiglia esplicitamente di acquistare oro, argento, Bitcoin, Solana ed Ethereum per proteggersi dai 3-Stooges.

La situazione negli USA

A dire il vero i dati economico-finanziari che giungono dagli USA non sembrano così terribili nel complesso. 

Vi sono in particolare due dati non buoni, ma altri risultano invece essere piuttosto positivi. 

Il dato peggiore sembra essere quello sul debito pubblico statunitense, passato in poco più di 4 anni da 23.000 miliardi di dollari ad oltre 34.000 miliardi, ovvero con un incremento che sfiora il 50% in poco più di 4 anni. 

L’altro dato non particolarmente buono, ma perlomeno non più pessimo, è l’inflazione, che ormai da tempo si attesta sopra il 3%. 

Vi sono però dati positivi che arrivano ad esempio dal mercato del lavoro, con un tasso di disoccupazione sceso al 3,9%, ovvero vicino al 3,6% pre-pandemia. Altri dati molto positivi inoltre arrivano dalle borse, dove ad esempio l’indice S&P500 è ai massimi storici. 

Si tratta pertanto di una situazione in chiaroscuro, e non di buio pesto. 

Robert Kiyosaki: la posizione dell’autore di Rich Dad, Poor Dad su Bitcoin

Questo fa supporre che le dichiarazioni di Kiyosaki potrebbero anche non essere oggettive ed imparziali, ma dato che gli USA sono in piena campagna elettorale per le presidenziali di novembre, e visto che lui ha accusato solo gli esponenti dell’attuale governo democratico, oltre al governatore della Fed, non è assurdo immaginare che si stia lasciando coinvolgere nella campagna elettorale a favore dello sfidante repubblicano di Biden, ovvero Donald Trump. 

Tra l’altro ormai è da qualche anno che Kiyosaki prospetta un crollo del sistema economico-finanziario statunitense, ma tale crollo per ora non c’è stato. 

A dire il vero in molti nel 2022 prevedevano che il cospicuo rialzo dei tassi di interesse avrebbe portato inevitabilmente ad una grave recessione, mentre ormai sono due anni che non si vede alcun segnale chiaro ed evidente che indichi l’inizio di una vera recessione negli USA. 

Sebbene siano comunque in tanti ad essere pessimisti, la posizione di Kiyosaki in questo momento non sembra particolarmente imparziale, nemmeno nei confronti di Bitcoin. 

Anzi, in realtà spesso anche in passato, quando non c’era in atto alcuna campagna elettorale, ha espresso posizioni favorevoli a Bitcoin che sembravano eccessivamente ottimistiche. 

C’è però da sottolineare come le sue previsioni positive su oro e Bitcoin alla fine si siano rivelate parzialmente corrette, anche se la realtà si è rivelata semplicemente un po’ meno euforica rispetto alle sue ipotesi. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick