La Fondazione Litecoin ha annunciato di aver contattato il team di sviluppo di Beam in merito ad una possibile collaborazione per implementare MimbleWimble sulla rete Litecoin tramite Extension Blocks. Ne ha dato notizia ieri il fondatore di Litecoin, Charlie Lee, sul suo profilo Twitter.

Read this article in the English version here.

Il protocollo MimbleWimble ha come obiettivo quello di elevare il livello di privacy delle transazioni on-chain, ed il team di Beam sta già lavorando in tal senso.

Litecoin Foundation offre il proprio aiuto e la propria esperienza, con l’obiettivo di aggiungere privacy e fungibilità a Litecoin.

L’idea sarebbe quella di arrivare a consentire la conversione on-chain del normale LTC in una variante MimbleWimble di LTC e viceversa. In questo modo sarà poi possibile effettuare transazioni in LTC con MimbleWimble in piena riservatezza.

In altre parole, in questo modo Litecoin diverrebbe una criptovaluta ad alto livello di privacy, come Beam stessa, ma anche come Grin o Monero.

Questo darebbe una nuova prospettiva di sviluppo per il progetto Litecoin, visto che oramai a causa soprattutto di Lightning Network rischia di essere surclassato da Bitcoin.

Reinventandosi come una criptovaluta ad alto livello di privacy potrebbe riconquistarsi un ruolo preciso nel mondo crypto: ad oggi è scivolata al settimo posto tra le criptovalute con maggiore capitalizzazione di mercato, anche se è sempre più vicina a Bitcoin Cash.

Visto che Bitcoin Cash ad oggi non pare stia sviluppando funzionalità legate ad un incremento del livello di privacy, la variante MimbleWimble di Litecoin potrebbe dare a questa criptovaluta un vantaggio competitivo nei confronti della concorrenza.

Inoltre, hanno anche dichiarato che pubblicheranno i dettagli del lavoro svolto nell’ambito di questo progetto con licenza open source permissiva per consentire alla comunità di trarne vantaggio.