Trump banna il Petro venezuelano
Blockchain

Trump banna il Petro venezuelano

By Marco Cavicchioli - 22 Mar 2018

Chevron down

I rapporti tra le criptovalute e gli Stati si fanno sempre più stretti. Ovvero, spesso oramai le criptovalute sono “affari di Stato”.

Di sicuro lo sono per il Venezuela che con il suo Petro, la prima criptovaluta di Stato al mondo, sta di fatto tentando di aggirare l’embargo di capitali nei suoi confronti.

È da tempo che molti Stati impediscono ai propri cittadini e alle proprie aziende di finanziare il Venezuela, alla prese con una tremenda crisi economica e finanziaria.

I più agguerriti detrattori del regime venezuelano sono gli americani, pertanto non stupisce la notizia – diffusa oggi dalla CNBC – dell’ordine esecutivo emanato dal Presidente Trump con il quale proibisce qualsiasi operazione finanziaria che coinvolga il Petro.

Anzi, dopo questo ordine esecutivo sarà illegale inviare o ricevere qualsiasi valuta digitale dagli Stati Uniti al Venezuela.

Insomma, il blocco è totale. E tale deve rimanere, anche se, nel frattempo, pare che il presidente venezuelano Maduro abbia già raccolto più di 5 miliardi di dollari con la prevendita del Petro.

Le criptovalute in Cina

Dall’altro lato del mondo anche il rapporto tra criptovalute e Cina sta diventando sempre più stretto.

In particolare, il Governatore della Banca Centrale Cinese (PBOC) appena nominato, Yi Gang, è noto per aver definito Bitcoin “una fonte di ispirazione”.

A riportarlo è il sito cinese di informazione Sina, che scrive di come già alla fine del 2013 Yi Gang sostenesse l’impossibilità per una Banca Centrale di riconoscere la legittimità di bitcoin, ma riconoscesse la il diritto per i cittadini di scambiarli.

Sempre in quella occasione, Yi Gang arrivò a dire che il Bitcoin è uno strumento “molto caratteristico e illuminante”.

Vista l’ipotesi che circola ormai da tempo secondo cui la Cina starebbe lavorando a una propria criptovaluta, le affermazioni del nuovo Governatore, pur rilasciate qualche anno fa potrebbero avere un loro peso.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.