Stop alla mega-truffa su Telegram
Stop alla mega-truffa su Telegram
Altcoin

Stop alla mega-truffa su Telegram

By Fabio Lugano - 9 Apr 2018

Chevron down

Un articolo del sito calvertjournal.com potrebbe aver disarmato quello che, potenzialmente, sarebbe stato il più grande scam del mondo delle criptovalute.

Il 28 febbraio 2018 un tale “Pavel Durov” avrebbe registrato una società denominata “Telegram Messenger LLP” con sede a Londra, registrando “Pavel Durov” (guarda caso) come presidente e segretario. Inoltre ha registrando un capitale potenziale pari a 800 milioni di sterline, cioè oltre 900 milioni di euro.

Già la dimensione spropositata del capitale dovrebbe aver fatto scattare qualche campanello di allarme. Che, però, evidentemente, non è suonato.

A far saltare quello che appare, ad ora e a tutti gli effetti, come un piano truffaldino è stato un particolare apparentemente minore, cioè la la residenza del fantomatico Pavel Durov: infatti il CEO di Telegram nel documento appare residente nel Regno Unito e cittadino inglese, mentre il vero Durov si è capito essere un cittadino di Saint Kitts e Nevis e risulta residente tra Dubai e Londra.

Trattasi di un imprenditore, anche abbastanza noto, che ha ricevuto la cittadinanza nell’isola caraibica dopo una consistente donazione per 250 mila dollari al governo locale.

La stessa notizia della partecipazione di Durov a questa misteriosa società è stata smentita direttamente da Telegram tramite un tweet.

L’idea che ha mosso la costituzione della “Telegram Messenger LLP” era probabilmente quella di costruire dei siti civetta per deviare i fondi della prossima ICO del token del Telegram Open Network, denominato GRAM, che in totale si prevede debba raccogliere oltre 5 miliardi di dollari. Nulla di nuovo, si potrebbe aggiungere, le truffe sono come gli esami, non finiscono mai.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.