Germania, al via il trading in crypto per istituzionali
Germania, al via il trading in crypto per istituzionali
Blockchain

Germania, al via il trading in crypto per istituzionali

By Fabio Carbone - 1 Mag 2018

Chevron down

VPE Bank sarà la prima banca tedesca ad attivare il servizio di trading con le criptovalute per investitori istituzionali.

L’istituto ha infatti ricevuto il benestare dalla BaFin (Federal Financial Supervisory Authority) per offrire un servizio di trading sicuro e secondo regole.

La piattaforma è nata in partnership con SolarisBank, specializzata anche in software per trading automatizzato.

Gli investitori istituzionali avranno così a disposizione il supporto di un team di esperti in attività bancarie e legali con le crypto.

Katharina Strenski, manager pr alla VPE Bank AG, ha rimarcato l’importanza del servizio che consentirà di operare con asset come bitcoin, litecoin, ethereum e altri.

“Al momento, il trading con i digital tokens è ristretto ai crypto exchanges e a marketplace online.

Noi di VPE siamo la prima banca di Germania ad offrire ai nostri clienti un servizio di scambio con le criptomonete’”

Come funziona

L’investitore potrà compilare un modulo di richiesta in qualità di cliente professionale o cliente privato qualificato sul sito web della banca.

L’ammissione alla piattaforma è vincolata al possesso di alcuni requisiti minimi indispensabili per accedere al mercato di scambio.

Anzitutto è necessario garantire un investimento minimo prevedibile pari o superiore a un volume di 500 mila euro preventivamente depositato presso la VPE Bank.

Inoltre il cliente dovrà superare le note procedure di identificazione KYC (know your customer) e antiriciclaggio AML (anti money laundering).

Solo a quel punto i clienti qualificati riceveranno le credenziali di accesso al “portafoglio virtuale individuale”, ospitato da VPE Bank e gestito da SolarisBank.

Fabio Carbone
Fabio Carbone

Writer freelance dal 2013 ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Nel 2016 ha scoperto la crypto economy e da allora scrive di blockchain e criptovalute, per approfondire un movimento che non è fatto solo di esperti matematici e crittografi, ma di gente che genera una nuova economia dal basso. Scrive dello stesso argomento su vari siti web di settore. Scrive di Industria 4.0 ed economia digitale in generale.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.