Gli eroi di Marvel e Simpson ora usano bitcoin
Blockchain

Gli eroi di Marvel e Simpson ora usano bitcoin

By Aneta Karbowiak - 21 Mag 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Tutti pazzi per i giochi sulla blockchain.

Mentre il gaming sulla tecnologia dei blocchi sta diventando sempre più diffuso e riscuote grandi successi, i colossi Marvel e Simpson aggiungono la parolina bitcoin nei loro ultimi prodotti, anche per sfruttare l’attenzione che circonda le criptovalute.

Di sicuro però, così facendo, aiutano anche a rendere più popolare l’argomento.

I Simpson giocano con i bitcoin

Partiamo da un gioco freemium chiamato The Simpsons Tapped Out che vede Homer giocare invece di monitorare la stazione nucleare di Springfield.

L’utente ha una missione speciale e un tempo limitato per compierla.

La missione si chiama Crypto Cool.

Il momento clou del gioco arriva quando Martin dice: “Non ho sentito parlare di blockchain” fino alla settimana scorsa.

Ho estratto alcuni bitcoin con il mio computer. E ora mi comporto come un esperto!”.

giochi blockchain

Come si vede, le frasi rispecchiano quello che è una conversazione comune nel mondo delle criptovalute d’oggi.

giochi blockchain

Il giocatore che svolge i compiti con Martin deve poi scegliere altri tre caratteri per procedere nel mining.

Il gioco con i personaggi Simpson è disponibile nei negozi iOS, Android e Kindle ed è prodotto da EA Mobile.

Anche gli X Men usano le crypto

Nel fumetto firmato Marvel, scritto da Tom Taylor e illustrato da RB Silva, il bitcoin fa il suo debutto con Wolverine che si becca una bomba nel tentativo di salvare New York City.

Il titolo del fumetto è Marvel Hunt for Wolverine – Adamantium Agenda # 1.

giochi blockchain

Dopo questo atto altruistico, Wolverine non si trova più e tocca a Iron Man, Spider Man, Luke Cage e Jessica Jones unirsi nell’avventura.

Il bitcoin viene nominato quando Tony Stark ha bisogno di effettuare pagamenti e deve usare la criptovaluta invece dei contanti.

Si fa riferimento alla reputazione non sempre positiva delle crypto, rispetto a cui Tony Stark dà una risposta esilarante: “Siamo a mezzo miglio sott’acqua in un tubo pressurizzato con una schiera di criminali mentalmente instabili che forse litigheranno con armi esplosive. E tu sei preoccupato per … bitcoin?”

Bitcoin e Festival di Sanremo

Il fatto di menzionare la parola bitcoin nei mass media è certamente uno dei modi per attirare l’attenzione e aumentare il consenso e l’adozione della criptovaluta.

Bitcoin sta entrando sempre più spesso anche nel contesto degli spettacoli televisivi e nei media in generale.

Basti dire che persino all’ultimo Festival di Sanremo, Fiorello ha proposto alla Rai di richiamarlo per la serata finale. “Sabato ci sarò”, ha detto scherzando e aggiungendo: ‘Dipende se Orfeo (il direttore generale ndr), mi raddoppia i bitcoin‘.

Aneta Karbowiak
Aneta Karbowiak

Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Genova, si è presto interessata allo sviluppo delle applicazioni mobili e dei chat bot. È entrata nel mondo dell'editoria come manager di un sito di sport inglese dove ha gestito un team di dieci persone. Appassionata della tecnologia blockchain e delle criptovalute, ha cominciato a scrivere per Qubithacker.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.