In arrivo gli Smart Container
Blockchain

In arrivo gli Smart Container

By Marco Cavicchioli - 23 Mag 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

La logistica è uno dei settori che potrebbe ottenere i maggiori vantaggi dall’utilizzo di nuove tecnologie basate su blockchain.

In Svizzera, per monitorare i dati di trasporto, è in corso un progetto per la creazione di Smart Container, ovvero container corredati da appositi hardware che consentono di memorizzare dati riguardo il loro trasporto.

I container sono una soluzione ormai ampiamente adottata come standard in tutto il mondo per il trasporto cosiddetto intermodale.

Essendo delle strutture metalliche standard sono facilmente modificabili integrando hardware appositamente progettato che consentirebbe di tenere traccia degli spostamenti.

Cosa c’entra la blockchain?

L’idea è venuta alla società svizzera Smart Containers Group che fornisce container a temperatura controllata per trasportare merci e alimenti farmaceutici sensibili in tutto il mondo.

Il loro obiettivo è trasportare in sicurezza merci sensibili in modo da garantire che nessuno riceva mai un prodotto compromesso. Ed è qui che entra in gioco la blockchain.

Vi avevamo già parlato in passato di un progetto simile delle Poste Svizzere, in cui la blockchain consentiva di tenere traccia ad esempio di tutte le temperature a cui viaggiava la merce durante un trasporto.

Nel caso di Smart Containers Group l’hardware in grado di fare ciò sarebbe integrato nei container stessi.

Gli Smart Container e la Logi Chain

L’hardware sarebbe dotato di appositi sensori in grado di rilevare costantemente i dati relativi al container, come ad esempio la temperatura interna, e di registrarli in una blockchain pubblica ed inviolabile.

In questo modo i dati sarebbero immediatamente fruibili da chiunque possedesse il codice relativo al container.

La soluzione proposta si chiama “Logi Chain“, ed ha i seguenti obiettivi:

  • Eliminare i documenti cartacei e le informazioni non connesse al processo di spedizione, come ad esempio le email
  • Automatizzare la fatturazione lungo tutta la catena di fornitura e ridurre i costi di commissioni accettando criptovalute come pagamenti
  • Fornire servizi per l’intera comunità logistica come trasportatori,compagnie aeree, compagnie marittime, magazzinieri, spedizionieri doganali e altro.

Il progetto è ancora in fase di ICO, e prevedono che serviranno circa 5 anni per lo studio, la progettazione, la realizzazione e l’immissione sul mercato.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.