Crypto Trading: il mercato continua a scendere
Crypto Trading: il mercato continua a scendere
Trading

Crypto Trading: il mercato continua a scendere

By Federico Izzi - 26 Mag 2018

Chevron down

Le prime ore di questo sabato si aprono sul red carpet. Purtroppo non si tratta di una passerella di Hollywood, ma del fatto che tutte le prime 50 coin sono precedute da un segno meno e che la capitalizzazione totale muove nuovamente un passo indietro, tornando sotto i 330 miliardi di dollari.

Non si placano le scorribande dell’orso, iniziate durante il corso della prima settimana di questo mese.

Inizia a far dubitare la forza rialzista espressa ad aprile, che aveva fatto ben sperare in un ritorno sopra quota 10.000 dollari.

Invece, le ricoperture degli scorsi gioni non sono state seguite dal ritorno degli acquisti, condizione necessaria per sostenere il trend rialzista.

I volumi sono tornati a farsi rivedere in due occasioni nel corso della settimana (23 e 24 maggio), con prezzi tornati a testare importanti supporti. I livelli sui quali ci troviamo in queste ultime ore, sono da monitorare con estrema attenzione prima di vendere la pelle dell’orso.

Bitcoin (BTC)

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/


Per il secondo giorno consecutivo continua la tenuta dei supporti in area 7200 dollari. 

Si tratta di un segnale a doppia faccia: se da un lato c’è il placarsi della spinta ribassista, dall’altro non si riscontra il ritorno degli acquisti, nonostante il volume degli scambi sia oltre la media dell’ultima settimana.

Sette giorni decisamente negativi nonostante il saldo (circa -8%) non risulta essere tra i peggiori tra le Top 20.

La dominance continua a rimanere sopra il 38%, segnale che indica una buona tenuta nonostante si continua a scivolare. Come scritto più volte in questi giorni, è necessario il recuperto di 8000 dollari prima di saltare di provare a prendere il toro per le corna.

Ethereum (ETH)

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Non riesce l’aggancio dei 600 dollari, anche se non manca la voglia di ottenere il recupero di questa importante soglia.

Il recente scivolone poco sotto i 550 dollari ha scalfito, ma non intaccato, il trend rialzista iniziato i primi di aprile.

La figura del Testa&Spalle ribassista continua a minacciare il tentativo di ribasso. Questo è un allarme che inizierà a spegnersi solamente con un ritorno sopra i 670 dollari.

Livelli operativi

AL RIALZO: Importante la tenuta ed il consolidamente sopra area 600 per avere un primo segnale attraente per nuovi acquisti.

AL RIBASSO: Passaggi sotto i 575 dollari non indicano salute per il tentavo di rimbalzo in corso.

Tron (TRX)

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/TRXUSD/

Con l’avvicinarsi del passaggio definitivo alla propria mainnet prevista per il 31 maggio, il team di Tron aumenta la forza del suo marketing.

Dopo aver ufficialmente lanciato TronVM, progetto che permette agli sviluppatori di DApp un agevole passaggio dalla rete di Ethereum a quella di Tron, ieri TorrentFreak ha anticipato l’interesse di Justin Sun – fondatore di Tron,  ad acquisire la proprietà di BitTorrent, la rete P2P che vanta oltre 100 milioni di utenti.

Si concede una pausa il trend ribassista del token TRX. Iniziato dai top del 30 aprile, il ribasso ha toccato il suo punto più basso lo scorso 12 maggio, segnando una perdita di oltre il 41% in poco più di due settimane.

Da quest’ultimo minimo, i prezzi di TRX stanno tentando di riportarsi sopra la soglia dei 7 centesimi di dollaro. Fallito il primo tentavivo provato ad inizio settimana (21 maggio), si è pericolosamente tornati in area 0,065 dollari.

E’ necessario salire con convinzione oltre gli 8 centesimi, altrimenti si rischia di aver già prezzato le buone notizie.

Livelli operativi

AL RIALZO: Un primo segnale positivo per aprire la strada a nuovi rialzi si avrà con il ritorno oltre $0,073 e la successiva conferma sopra $0,080.

AL RIBASSO: Scivoloni sotto $0,065 rischiano di sgonfiare i festeggiamenti che si attendono con il passaggio all’indipendenza sulla propria mainnet annunciata per venerdì prossimo.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.