Accordo tra VeChain e la cinese Lingang
Accordo tra VeChain e la cinese Lingang
Blockchain

Accordo tra VeChain e la cinese Lingang

By Fabio Lugano - 28 Mag 2018

Chevron down

Read the article in English language here.

VeChain e Lingang hanno annunciato un accordo di collaborazione in occasione del Blockchain & Industry Convergence Forum 2018 di Shanghai.

L’accordo è importante perché Lingang, il cui nome completo è Lingang International Intelligent Manufacturing Exibition and Trade Center, gestisce un importantissimo parco espositivo e di sviluppo industriale nella regione del Lingang.

Ma non solo: si tratta di un’emanazione diretta del governo regionale ed è un progetto di sviluppo che ha portato alla nascita di una città dal nulla.

Il Lingang Trade Center ha come obiettivo quello di attrarre i maggiori esempi tecnologici mondiali e di implementarli nella realtà, facendo loro superare l’ultimo miglio industriale.

In questo caso, VeChain entrerà nella piattaforma di innovazioni gestita dall’ente di sviluppo locale e appoggiato dalla Easter China Transfer Center e dal governo dello Shanghai Lingang.

Lo scopo è di attrarre le aziende più innovative per farle installare nella nuova città.

Anche se la Cina ha vietato le ICO e bandito bitcoin da ogni scambio, chiudendo gli exchange locali, ciò non significa che il governo non abbia capito l’importanza della tecnologia distribuita e si sia quindi posto come obiettivo quello di diventare un leader nel prossimo futuro.

Li Wei, dirigente del Ministero dell’Industria ha dichiarato che la Cina vuole stabilire un nuovo standard nazionale sulle blockchain e proseguirà negli interventi e negli investimenti per integrarlo con il sistema industriale.

La collaborazione fra VeChain e un ente governativo ufficiale di sviluppo non fa altro che rafforzare questo trend.

Il centro di esposizione e sviluppo Lingang introdurrà l’uso di VeChain in diverse aziende innovative, centri di ricerca e istituzione statali.

Lo farà a pochi giorni dal lancio, il primo giugno della piattaforma Thor, e poco dopo l’avvio della prima ICO sulla propria piattaforma, il token Plair.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.