banner
Bitbay si sposta dalla Polonia a Malta
Bitbay si sposta dalla Polonia a Malta
Blockchain

Bitbay si sposta dalla Polonia a Malta

By Fabio Lugano - 31 Mag 2018

Chevron down

Read the article in English language here.

In un ambiente finanziario e competitivo ormai mondiale i Paesi che si dimostrano troppo cauti o perfino ostili alle crypto rischiano di perdere ottime occasioni.

L’ultimo caso è quello di Bitbay, primo exchange polacco con oltre 200 dipendenti e 800 mila clienti, che ha deciso di trasferire la propria operatività da Katowice a Malta.

La causa è legata proprio all’ostracismo del sistema bancario polacco che le ha chiuso ogni accesso.

Un comunicato della società afferma: “Le attività dell’exchange Bitbay in Polonia richiedono la cooperazione delle banche polacche. Sfortunatamente l’ultima banca che ci forniva i servizi ha deciso unilateralmente di interrompere il rapporto a partire dalla fine di maggio. In queste circostanze non possiamo continuare rimanendo in Polonia”.

Lo spostamento avverrà in due fasi.

Dal 31 maggio non sarà più possibile accedere ai conti bancari polacchi, ma tutte le altre funzioni dell’exchange saranno attive.

Poi, dal 18 settembre, gli utenti saranno in grado solo di ritirare i propri fondi, mentre il trading verrà completamente sospeso.

Le operazioni a Malta saranno svolte utilizzando la stessa piattaforma informatica usata in Polonia, sfruttando il sito Bitbay, sempre registrato dalla società madre.

Perché a Malta?

La scelta di Malta è quasi ovvia nell’ambito dell’Unione Europea, dopo che con tre specifiche leggi l’isola mediterranea ha autorizzato e regolato le ICO, ha legittimato l’uso  degli smart contract e ha creato un’agenzia per seguire lo sviluppo della tecnologia della finanza.

Il fatto che Malta si sia data una normativa chiara e completa ne ha fatto il luogo ideale dove intraprendere attività legate alla blockchain, anche per la collaborazione di un sistema bancario non ostile.

Questo può comportare un trasferimento del cuore finanziario europeo, attualmente nella Londra della Brexit, dove tra l’altro la finanza tradizionale si mostra poco aperta verso le innovazioni.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.