Gli hacker mettono a dura prova i tori
Trading

Gli hacker mettono a dura prova i tori

By Federico Izzi - 6 Giu 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

La giornata apre in verde.

Scorrendo la lista su Coinmarketcap bisogna scendere sino alla 47sma posizione per trovare il primo segno negativo di Bitcoin Private (BTCP) con un ribasso superiore al 2%.

Nonostante le positive premesse, rimane prematuro affermare il ritorno di un toro apparso la scorsa settimana dopo essersi leccato le ferite dei graffi di un orso rimasto presente per tutto il mese di maggio.

Tra le prime 20 crypto più conosciute si fa notare Ontology (ONT) con un rialzo superiore al 12%, seguita da Binance Coin (BNB) con un’altra performance a doppia cifra (+10%).

Ieri ha fatto preoccupare l’attacco DDos sferrato nei confronti dell’exchange Bitfinex, che è stato costretto ad interrompere gli scambi di tutte le criptovalute.

Questa azione ha spaventato gli utenti che, in massa, rincorrevano notizie su gruppi e social.

Le paure per fortuna sono svanite dopo un paio di ore grazie un tweet sul loro profilo ufficiale che annuncia il ritorno alla normalità.

La notizia non ha particolarmente influenzato i mercati, dimostrando nervi tesi ma controllati da parte degli operatori.

Nel 2016 Bitfinex ha subito un pesante attacco hack che, però, si è risolto nel migliore dei modi.

Ad oggi Bitfinex è tra i primi tre exchange al mondo per volumi di trading scambiati su bitcoin ed ethereum.

trading hack
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ONTBTC/

Ontology (ONT)

I prezzi spuntano sopra la resistenza di 8 dollari, provando nuovamente a recuperare il massimo assoluto sopra gli 11 dollari segnato lo scorso 3 maggio.

Questa condizione permette al token di scalare il 19° posto nella classifica delle migliori capitalizzate.

Buoni i volumi scambiati da inizio mese a supporto di un trend rialzista iniziato a fine maggio.

Il deciso rialzo dell’ultima settimana superiore al 25%, il terzo migliore per le prime 50 coin, permette di recuperare gran parte delle perdite subite lo scorso mese.

Livelli operativi

AL RIALZO: al cambio contro bitcoin occorre la rottura della resistenza dei 10750 satoshi (sats) accompagnata da volumi in acquisto, altrimenti si rischia di assistere ad un doppio massimo che spalanca le porte ad un ritracciamento.

AL RIBASSO: il trend rialzista in corso allontana il rischio dell’orso. Solamente un ritorno sotto i 9500 sats farebbe scattare un primo campanello di allarme. Trend rialzista intatto con la tenuta del supporto a 9000 sats.

trading hack
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Dopo aver trattenuto il respiro poco sotto la soglia cruciale dei 7400 dollari, nelle ultime ore i prezzi ritornano oltre i 7600.

La quota di mercato rimane ancora al 38%, dimostrando decisa tenuta nonostante la particolare fase di un mercato che rimane incerto e con bassi volumi.

Tecnicamente è importante il consolidamento sopra i 7500 dollari ed estensioni oltre i 7800 dollari. Condizione che darebbe smalto all’attuale tentativo di allontanamento dai minimi di fine maggio.    

Livelli operativi

AL RIALZO: i buoni volumi delle ultime ore, superiori alla media oraria dell’ultima settimana, speriamo siano il preludio di prezzi a rialzo. Da monitorare con attenzione la resistenza in area 7800 dollari.

AL RIBASSO: il mancato superamento dei 7800 dollari, disegnerebbe un pericoloso doppio massimo che aumenterebbe i timori di un ritorno dell’orso sotto quota 7400 dollari. Da due settimane i prezzi sono tornati ad oscillare senza dare segnali precisi alternando giornate positive e negative.

trading hack
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

I prezzi tentano di consolidarsi in area 600 dollari.

Il movimento ribassista di ieri ha spinto i prezzi al test di 575 dollari, supporto di breve periodo, senza intaccare il trend rialzista iniziato dal minimo del 28 giugno che, con il massimo di domenica, riprende il 25% di terreno perso nel corso di maggio.

Il saldo degli ultimi sette giorni supera il 7%, indicando la buona volontà di tornare a salire e dare fiducia agli operatori che nelle ultime settimane hanno preferito dare attenzione ad altre altcoin.

Livelli operativi

AL RIALZO: la rottura della resistenza di breve periodo posta a 610 dollari dovrà trovare conferme sopra area 630. Rispettando entrambe le condizioni aumentano le possibilità di aggrapparsi alla soglia del 50% di Fibonacci posto poco sopra area 670. Livello violato a metà maggio, alimentando lo sviluppo del Testa&Spalle ribassista.

AL RIBASSO: Necessario il consolidamento di area 600 dollari. Un ritorno sotto quota 550 inciderebbe negativamente le prove in corso di ristabilire le condizioni favorevoli al ritorno degli acquisti.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.