banner
Analisi Bitcoin: Un fine settimana “tranquillo”
Analisi Bitcoin: Un fine settimana “tranquillo”
Trading

Analisi Bitcoin: Un fine settimana “tranquillo”

By Federico Izzi - 17 Giu 2018

Chevron down

Il saldo settimanale è decisamente negativo con ribassi a doppia cifra per tutte le prime venti della classe.

La peggiore è NEO con una perdita di oltre il 20%, seguita da EOS, Tron (TRX) e Iota (MIOTA) che arretrano del 19% rispetto ai livelli della scorsa domenica.

La delusione degli operatori per il lancio delle nuove mainnet e i diversi problemi tecnici fanno dubitare dell’euforia che tra aprile e maggio aveva fatto volare le quotazioni. Per trovare un rialzo degno di nota bisogna scorrere fino alla 17sma posizione occupata da VeChain (VEN) che supera il +4% . La peggiore è Maker (MKR), al 42° posto in classifica, che perde oltre il 7% in meno di 24 ore.

La capitalizzazione totale rimane stabile attorno ai 280 miliardi di dollari con bitcoin che rimane aggrappato al 40% della quota di mercato.

Analisi Bitcoin (BTC)

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Il rifiatamento dei prezzi di ieri ha riportato i prezzi all’ennesimo test di area 6400 dollari. Questo livello continua ad influenzare gli operatori e gli acquirenti provano a respingere ogni attacco al ribasso, difesa che sinora ha tenuto formando un triplo minimo sul ciclo bimestrale.

Livelli operativi

AL RIALZO: Necessario il recupero dei 6600 dollari e la rottura del massimo relativo oltre i 6650 di giovedì sera, per avere un primo segnale rialzista a favore di un nuovo ciclo settimanale.

AL RIBASSO: L’area 6200-6000 continua a rimanere un supporto cruciale per non assistere a pesanti affondi verso nuovi minimi annuali.

Analisi Ethereum (ETH)

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Con il passare dei giorni prende sempre più importanza la tenuta dei 450 dollari, minimo di mercoledì pomeriggio e ritestato nel corso di giovedì.

Questa area di doppio minimo di breve periodo troverà conferme con prezzi oltre la resistenza dinamica, che ora passa a 550 dollari. Tecnicamente è importante non assistere al cedimento di area 450-420 dollari nelle prossime ore, per iniziare a valutare la ripartenza di un nuovo ciclo mensile.

Livelli operativi

AL RIALZO: La timida reazione al rialzo delle ultime ore riporta i prezzi sopra la soglia dei 500 dollari. Necessario un allungo oltre i massimi di giovedì pomeriggio (area 530) e successiva rottura dei 550 per avere i primi decisi segnali rialzisti.

AL RIBASSO: Negativo il ritorno sotto quota 480 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.