PAI Project, l’avatar dotato di intelligenza artificiale
PAI Project, l’avatar dotato di intelligenza artificiale
Blockchain

PAI Project, l’avatar dotato di intelligenza artificiale

By Fabio Lugano - 16 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Immaginate di poter essere presenti online, rispondendo alle email o conversando agli amici, e nello stesso tempo riposare, fare una passeggiata, passare del tempo con la propria famiglia.

E’ questo l’obiettivo del Progetto PAI, acronimo di Personal Artificial Intelligence, che vorrebbe dare a tutti un avatar decentralizzato su una blockchain in grado di sostituirlo nelle attività di tutti i giorni.

Questi avatar, detti appunto PAI, saranno in grado di sostituirci in diverse attività online, anche sui social media, di interagire con i medici, oppure con una celebrità impersonata da un PAI che, dotato di intelligenza artificiale, imparerà il nostro modo di relazionarci con il web in modo da prendere il nostro posto quando necessario.

In questo progetto la blockchain è necessaria per permettere la presenza in tutto il mondo di questi avatar, senza limitazioni spaziali o legate a un singolo server.

Questo progetto si basa su una nuova blockchain in grado di integrare anche un data pointer e un torrent network, in modo che in caso di cancellazione di una app non vi sia la sparizione di tutti i dati collegati, e nello stesso tempo adatta a gestire una marea di dati personali in modo efficiente.

A gestire lo sviluppo dell’intelligenza artificiale è la società Oben di Los Angeles.

Un progetto veramente avveniristico, già in corso di realizzazione: il mainnet è stato lanciato il 2 luglio ed è in grado di gestire il primo wallet, Pai Up, ma anche la prima applicazione avatar sperimentale, Payio, mentre il 14 luglio è stato lanciato il primo upgrade riguardante l’introduzione della Memory Pool, o Mempool, che gestisce le transazioni prima che vengano registrate sulla blockchain, rendendone più rapida la gestione.

Queste innovazioni in rapida successione hanno fatto bene, dal punto di vista del mercato, al progetto, con un buon risultato nelle quotazioni e volumi di transazione che hanno superato i 100 milioni nelle 24 ore (dati Coinmarketcap):

Questo coin è scambiato soprattutto su Huobi, dove realizza oltre l’80% dei propri scambi.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.