La FINMA indaga su Envion
Altcoin

La FINMA indaga su Envion

By Fabio Lugano - 26 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Oggi la FINMA, l’organo di controllo elvetico sui mercati finanziari, comunica di aver iniziato una procedura di infrazione contro la Envion A.G, la società che ha lanciato la ICO Envion.

L’accusa mossa dal controllore è di violazione delle leggi bancarie per aver accettato depositi in occasione della ICO senza le adeguate autorizzazioni.

La ICO di Envion è stata una di quelle di maggior successo del 2018 e si è conclusa con la raccolta di oltre 100 milioni di dollari contro l’emissione dei token ENV.

Envion aveva iniziato la propria attività lo scorso ottobre in Germania, a Berlino, quindi si era trasferita a Baar, in Svizzera, per emettere la ICO.

Il progetto prevedeva la realizzazione di moduli autonomi per il mining ad energia pulita costruiti per poter essere in container standardizzati e quindi poter essere collocati ovunque vi sia una fonte di energia adatta.

L’ICO aveva avuto un grande successo, ma anche forti polemiche, nate subito dopo il suo termine per contrasti fra il giornalista televisivo Matthias Woestmann ed il team, guidato da Michael Luckow: il primo aveva accusato i dirigenti di aver emesso 40 milioni di token extra progetto per potersi arricchire, mentre i secondi accusavano il giornalista di aver creato la polemica ad arte per prendere il controllo del progetto.

Lo scambio di accuse aveva già allora causato un crollo nel valore del token che nell’arco di un giorno era passato da 0,31 USD a 0,16 USD, contro un valore di ICO di un dollaro, e non era da allora più riuscito a riprendersi.

Nel proprio comunicato la FINMA ha ricordato di aver emesso delle linee guida per i token launch a febbraio, ma questo non significa che l’ente non si riservi di intervenire ogni qual volta ritenga che le normative che regolano la sottoscrizione dei capitali ed il mercato finanziario vengano violate.

Alla base del whitepaper di Envion vi era un business plan estremamente ambizioso che prometteva ritorni finanziari economicamente rilevanti ai detentori di token.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.