Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Coro di sì alle crypto dai Millennial USA
Coro di sì alle crypto dai Millennial USA
Criptovalute

Coro di sì alle crypto dai Millennial USA

By Rossana Prezioso - 1 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Uno studio condotto da CreditCoin.com, piattaforma che permette l’acquisto di bitcoin e altcoin con carta Visa o Mastercard, ha evidenziato che il più grande ostacolo per la diffusione delle criptovalute è il processo di acquisto giudicato troppo complesso.

Eppure il tema delle monete virtuali è giudicato positivamente dai millennial statunitensi (i nati tra gli anni 1980 e il 2000) che hanno dimostrato più volte un forte interesse per l’argomento come dimostrato da un altro sondaggio simile condotto qualche tempo fa da Finder.  

Tema caldo, oltre che asset di investimento particolarmente interessante, le monete virtuali sono nel portafoglio del 40% dei 1000 intervistati nel nuovo studio di CreditCoin.

Dai risultati del sondaggio emerge anche un’altra novità: il rimanente 60% di coloro che non hanno investito in criptovalute, sarebbe disposto a farlo.

La dimostrazione arriva sia da quel 42% del campione che ha dichiarato di non aver comprato cripto perchè non sa come si fa sia dal quel 44% che invece trova l’intero processo troppo complesso.

Analizzando le fasce anagrafiche si scopre, come accennato, che il 40% dei Millennial intervistati, tutti in possesso di una certa familiarità con le criptovalute e le relative dinamiche di trading, ha investito nel settore, mentre la cosiddetta Generazione X, ovvero quella dei nati dal 1960 al 1980, si è posizionata al secondo posto con il 24%.

Solo il 15% dei Baby Boomer (i nati tra il 1946 e il 1964) le ha invece scelte. Ma sono sempre i Millennial a dichiararsi maggiormente preoccupati per la sicurezza dell’investimento (64%), rispetto alla Generazione X (55%) e ai baby boomer (54%).

Interessante anche guardare all’interpretazione che i possessori di crypto danno al loro investimento.

Le monete virtuali, infatti, sono viste sia come un’interessante opportunità di diversificazione ma anche come un’opzione di pagamento in costante diffusione: per il 75% di loro sarà possibile, in un prossimo futuro, usare le crypto come valuta di scambio per l’acquisto di merci.

E tra quelli che vorrebbero usare le cripto già oggi per gli acquisti di tutti i giorni l’84% si trova nella categoria Baby Boomer.

Ma a quanto pare le criptovalute sono anche sexy: i tre quarti degli intervistati si è dichiarato disposto ad uscire volentieri con qualcuno esperto in valuta digitale.

Ma come sempre accade in questi casi si tratta di numeri da prendere con le molle: il 12% di intervistati preferirebbe uscire con un criminale non violento piuttosto che con una persona che ha investito tutti i suoi risparmi in criptovalute.

Rossana Prezioso
Rossana Prezioso

Appassionatasi alle nuove frontiere dell’editoria online, ha deciso di approfondire ulteriormente le sue conoscenze dedicandosi allo studio dei cambiamenti culturali ed economici derivati dalla nascita della finanza hitech, sviluppando le tematiche riguardanti i nuovi modelli di business ad essa legati e le influenze geopolitiche della new economy criptovalute

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.