banner
Il Toro saluta agosto. E si lecca qualche ferita
Il Toro saluta agosto. E si lecca qualche ferita
Trading

Il Toro saluta agosto. E si lecca qualche ferita

By Federico Izzi - 31 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Inizia senza particolari scossoni l’ultimo giorno di agosto.

Un mese a doppia faccia, con una prima parte decisamente in mano agli Orsi che hanno spinto la maggior parte delle criptovalute ad affondare ai minimi annuali, livelli da cui sono iniziate le reazioni d’orgoglio dei Tori che hanno riportato gli acquisti, permettendo di recuperare terreno e limitare i danni.

Il mese si avvia a chiudere con ribassi a doppia cifra per tutte le prime 20 coin a maggiore capitalizzazione.

Preoccupa il ribasso superiore al 35% di ethereum che non riesce a riconquistare la fiducia degli operatori in attesa dei prossimi sviluppi sulla blockchain attesi entro novembre.

Nonostante le paure e le apnee sotto i 6000 dollari nelle ore della vigilia di Ferragosto, è bitcoin a mostrare la pelle più dura con un ribasso che si ferma poco oltre il 10% dal primo giorno del mese.

Per trovare il primo segno verde – su base mensile – bisogna scorrere fino alla 25a posizione occupata da Dogecoin (DOGE), che tiene molto bene in un contesto estivo dove la navigazione rimane a vista.

L’industria delle criptovalute si muove con un passo veloce in un contesto, quello finanziario, che sinora ci aveva abituato a tempi dilatati, creando molto spesso ripercussioni che hanno cambiato gli eventi della storia.

Coinbase, tra i primi tre exchange di criptovalute in territorio statunitense e tra i primi dieci a livello mondiale, sta implementando sul proprio wallet (portachiavi digitale) la possibilità di scambiare token non-fungibili.

Questo significa che in un futuro quasi presente sarà consentito ai clienti della piattaforma di scambiarsi token anche di diversa natura senza utilizzare più passaggi.

La finanza tradizionale, come quella che conosciamo, sarà un ricordo lontano. Guardarsi troppo alle spalle potrebbe far rischiare di non guardare avanti.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Con i volumi in calo, la maggior parte degli operatori dimostra di attendere la chiusura del mese e del contratto future scambiato sulla piazza del CBOE.

Negli ultimi mesi le scadenze dei contratti future mensili e trimestrali, hanno spesso condizionato veloci oscillazioni dei prezzi spot, al rialzo o al ribasso.

Nelle ultime ore il ritorno dei prezzi sotto la soglia dei 7000 dollari, può validare anche tecnicamente, il livello di riferimento che continua a rimanere la resistenza tra i 7150 e 7200 dollari, mentre al ribasso una rottura dei 6600 dollari aprirebbe spazio fino a 6400 ed un pallino del destino nuovamente in mano agli Orsi.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Con i volumi tornati nuovamente pimpanti, i prezzi continuano a dimostrare la mancata voglia di abbattere il muro dei 300 dollari, livello sfiorato mercoledì scorso.

Rimane molto delicato e incerto il destino tecnico della seconda criptovaluta che non sta passando un periodo positivo con gli operatori che preferiscono rimanere molto attivi negli scambi ma in un canale laterale che sembra sempre più comprimere la molla.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.