Crypto Trading, Ripple rallenta l’ascesa
Trading

Crypto Trading, Ripple rallenta l’ascesa

By Federico Izzi - 24 Set 2018

Chevron down

Crypto Trading, Ripple e non solo: dopo la scorpacciata rialzista della scorsa settimana, il weekend trascorre lento e con bassi volumi, ai livelli più bassi da inizio anno

Read this article in the English version here.

Questa mattina oltre il 75% delle criptovalute elencate su Coinmarketcap si muove in territorio negativo. Stringendo il campo alle prime 30 in classifica, l’unica a tinta verde è Bytecoin (BCN), al 23° posto con oltre 385 milioni di capitalizzazione, che sale sopra il 3% dai valori di ieri mattina.

Le peggiori della giornata sono Ripple (XRP) e Iota (MIOTA) con ribassi oltre il 12%, seguite da Stellar Lumens (XLM) sotto del 10%.

Nonostante il rallentamento delle ultime ore, la capitalizzazione totale rimane aggrappata ai 220 miliardi di dollari, con bitcoin sopra il 52% di capitalizzazione.

Ripple torna al terzo posto con il 10% di dominio, dopo aver assaporato per qualche ora, venerdì scorso, la seconda posizione a discapito di Ethereum. Evento accaduto solamente due volte dall’inizio del 2016.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/XRPUSD/

Crypto Trading Ripple (XRP)

La salita verticale dei prezzi a cui abbiamo assistito nel corso degli ultimi giorni ha riportato alla memoria i momenti di gloria che hanno caratterizzato le ultime fasi del 2017.

Un salto in alto di oltre il 180% di valore, in meno di una settimana ha fatto raddoppiare la capitalizzazione di XRP oltre i 20 miliardi di dollari, livelli di inizio giugno.

Nonostante l’euforia di venerdì pomeriggio abbia fermato la corsa pochi centesimi sotto i $0,80, l’attuale ribasso in area $0,50 nient’altro è che un ritracciamento dopo la folle corsa dei giorni scorsi.

Infatti, erano bastate solamente 36 ore per annullare i quattro mesi di inferno della terza criptovaluta più popolare del mercato. Nei prossimi giorni sarà necessario costruire una base dalla quale ripartire per il nuovo allungo. Importante è non tornare sotto area $0,35 in modo da poter riprendere il volo oltre la fatidica soglia di un dollaro, abbandonata ad inizio marzo.      

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Si sta dimostrando ostica la resistenza di bitcoin in area 6750 dollari, livello più volte testato nel corso degli ultimi tre giorni senza trovare la complicità di nuovi acquisti, che sarebbero invece una condizione necessaria per dare il giusto impulso rialzista e spingere i prezzi oltre la soglia del 50% di ritracciamento di Fibonacci.

Questo livello distinguerebbe l’attuale movimento dei prezzi da semplice rimbalzo tecnico all’inizio di un nuovo trend rialzista di più giorni.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Il rialzo dei prezzi degli ultimi giorni (+50% dal 12 settembre), accompagnato da crescenti volumi in acquisto e che ha permesso la rottura della trendline ribassista di lunedo periodo, in queste ultime 48 ore ha visto il ritorno dei venditori, che si sono messi a difendere area $250, livello di resistenza più volte indicato essere il primo vero baluardo da superare in ottica di medio periodo.

Il ritracciamento in corso non dovrà allarmare se i prezzi riusciranno a non tornare sotto i 200 dollari, meglio ancora sopra i 220. Quest’area, infatti, può essere il trampolino per sostenere il salto oltre la resistenza.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.