Tron Atlas, in arrivo un nuovo progetto
Blockchain

Tron Atlas, in arrivo un nuovo progetto

By Fabio Lugano - 27 Set 2018

Chevron down

Si avvicinano grandi novità per Tron Atlas, che domani svelerà i particolari del nuovo prodotto che gestirà la distribuzione dei contenuti sulla blockchain che si dovrebbe connettere al network BitTorrent.

Read this article in the English version here.

Questo permetterà a circa 100 milioni di utenti attivi che attualmente condividono contenuti su base personale di accedere alla blockchain e di utilizzare i contenuti ivi caricati.

Unendo diversi fattori quali un protocollo di sharing fra i più diffusi al mondo, una piattaforma blockchain, un token ed un ambiente economico autonomo, Project Tron Atlas vuole lanciare un nuovo tipo di economia senza confini, dove si potranno condividere le proprie risorse di elaborazione e memoria.

BitTorrent è stato acquisito da Tron nello scorso luglio, mentre stava già lavorando ad un sistema premiale basato sulla blockchain e questo ha semplificato lo sviluppo del progetto Atlas.

Dalle indiscrezioni si può capire che il nuovo progetto prevede un programma di incentivi in token per chi carica materiale sulla piattaforma: i token caricati come incentivo possono essere utilizzati per ottenere dei download prioritari e più rapidi.

Quest’idea è stata anche confermata dallo stesso Justin Sun, CEO di Tron, che ha affermato: “Il Project Atlas è la fondazione di un nuovo sistema di condivisione dei contenuti. Per iniziare, il prodotto avrà dei download più rapidi, non ci sarà mining e la compatibilità sarà adattata alla tecnologia odierna: quindi supporterà le piattaforme mobile, sarà trasparente e connesso. Vogliamo dare potere ai creatori di contenuti eliminando gli intermediari e permettendo una distribuzione diretta agli utenti”.

Gli utenti riceveranno dei token non solo per aver caricato i contenuti, ma anche per mantenerli disponibili sul proprio computer, utilizzando quindi la propria memoria e la propria banda che gli altri potranno utilizzare per acquisire i contenuti, con una modalità già sperimentata dall’attuale BitTorrent.

Il sistema di compensazione però impedirà che qualcuno sia solo un utente passivo. Nello stesso tempo chi vuole rapidamente avere la possibilità di downlodare dei contenuti potrebbe acquistare i token sul mercato, senza attendere di essersi rifornito di un’ampia biblioteca media.

Una vera e propria rivoluzione per il settore dei media che può portare ad una modifica del concetto di produzione e di distribuzione dei contenuti.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.