Bitfinex, una partnership con la banca HSBC
Bitfinex, una partnership con la banca HSBC
Criptovalute

Bitfinex, una partnership con la banca HSBC

By Adrian Zmudzinski - 8 Ott 2018

Chevron down

Bitfinex ha ora un conto privato come “Global Trading Solutions” presso la banca HSBC.

Read this article in the English version here.

Uno degli storici crypto exchange, infatti, è in conflitto con le banche taiwanesi e, nell’aprile 2017, ha intrapreso una causa contro Wells Fargo, un’importante banca statunitense che ha iniziato a bloccare i depositi sul conto dell’exchange.

Allora Bitfinex aveva dichiarato: “non possiamo consentire precedenti in questo settore in cui le stanze di compensazione possono disturbare le imprese che rispettano le regole in vigore. Se permettiamo loro di semplicemente premere un interruttore e disturbare il business, allora diventa un precedente nell’industria bitcoin al di là di Bitfinex, quindi crediamo che sia il momento giusto per agire”.

Ora l’exchange si è spostato nei Caraibi e, secondo Bloomberg, sta collaborando con la Noble Bank per l’elaborazione delle transazioni. Tuttavia, la banca – che era l’unico partner bancario dell’exchange – ha dichiarato fallimento a gennaio.

Tutto ciò si riassume nel fatto che l’accordo con HSBC è la prima partnership bancaria degna di nota dell’exchange sin dai tempi di Wells Fargo nel 2017. Se l’accordo durerà, questo porterà ad una stabilità senza precedenti per l’exchange che potrà più facilmente ricevere e inviare denaro.

Bitfinex, un exchange oscurato dalle controversie

Ci sono molte voci sulla presunta insolvenza di Bitfinex e, secondo un blog post, “un flusso costante di articoli Medium” che supportano queste voci.

Questa situazione ha portato Bitfinex a rilasciare un post in cui nega le richieste di insolvenza.

Più precisamente, il post spiega che il fallimento della Noble Bank non ha avuto alcun impatto sulla solvibilità di Bitfinex: l’exchange non sarebbe quindi insolvente (con dei link alle pagine di vari block explorer mostrano anche le partecipazioni a EOS, ETH e BTC della società) e sia i prelievi fiat che fiat, spiegano sempre nel post, funzionano normalmente.

Adrian Zmudzinski
Adrian Zmudzinski

Adrian è un appassionato di tecnologia e IT, specializzato nell'analisi di token, tecnologia blockchain e crypto. Il suo interesse verso Bitcoin risale al 2009, espandendosi al mondo delle crypto più in generale. Le sue analisi si concentrano per lo più sulle potenzialità tecnologiche alla base dei token.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.