Il mercato sonnecchia, ma non il valore di EOS
Il mercato sonnecchia, ma non il valore di EOS
Trading

Il mercato sonnecchia, ma non il valore di EOS

By Federico Izzi - 9 Ott 2018

Chevron down

Per le prime 100 coin in classifica la minoranza è in rosso, delle quali solamente una manciata segna ribassi superiori al 2%. Tra tutte le altre sopra la parità emergono Maker (MKR) e Ontology (ONT) con rialzi a doppia cifra dai livelli di ieri mattina. Tra le più conosciute è il valore EOS ad essere salito sul gradino più alto del podio con un rialzo del +3%, tallonato poi da Cardano (ADA) e da Iota con rialzi poco sotto i tre punti.

Read this article in the English version here.

La capitalizzazione totale rimane incollata ai 220 miliardi di dollari, così come la quota di mercato di bitcoin al 52%. Ripple scende sotto il 9%, mentre Ethereum prova a stabilizzarsi oltre il 10,5% dopo aver affondato sotto la doppia cifra nell’ultima settimana di settembre.

L’elevata volatilità era il principale indizio che sino a poche settimane fa era motivava la cautela di avvicinamento alle criptovalute da parte delle persone meno esperte in tecnologia, motivazione adottata anche dalla SEC americana per respingere o bocciare alcune proposte di ETF presentate gli ultimi mesi.

La discesa in picchiata della volatilità delle ultime settimane, ha lasciato sorpreso in molti della crypto-sfera, specialmente gli operatori arrivati nell’ultimo anno, abituati a scorribande giornaliere da lasciare senza fiato. Questo è un fenomeno insolito che inizia a far pensare di essere arrivati ad un punto di svolta e di maturazione per l’intero settore.

In precedenza, una simile condizione era stata improvvisamente squarciata da un ritorno di volatilità e rialzo dei prezzi. I volumi in crescita di ieri, il picco più elevato delle ultime due settimane, è stato accompagnato da un timido aumento delle quotazioni, segnale positivo che continua ad aumentare l’attesa di una rottura, al rialzo oppure al ribasso, di importanti livelli tecnici.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

I prezzi di BTC arrivano a contatto con la trendline ribassista che unisce i massimi (descrescenti) da inizio anno. Si arriva a questo importante test con volumi bassi, anche se in crescita nelle ultime 24 ore.

Per fornire un importante segnale rialzista sono necessari acquisti più importanti.

L’attesa di assistere ad un importante movimento potrebbe essere quasi terminata. La conferma dovrà arivare con la rottura decisa dei 6700-6750 dollari. In caso contrario il segnale potrebbe foraggiare il ritorno degli orsi.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Il ritorno in area 230 dollari è un segnale positivo per il breve periodo. Per un respiro a lungo periodo è necessario il ritorno in area 250 dollari.

Solamente il recupero di questo livello, rimasto base di supporto sino ad inizio settembre, potrà dare un segnale rialzista più importante. Gli orsi potrebbero tornare aggressivi sotto quota 190 dollari.    

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.