Volatilità criptovalute ai minimi: cresce la fiducia dei trader
Volatilità criptovalute ai minimi: cresce la fiducia dei trader
Trading

Volatilità criptovalute ai minimi: cresce la fiducia dei trader

By Federico Izzi - 10 Ott 2018

Chevron down

I segnali positivi di ieri mattina si sono sgonfiati nel corso della giornata ed oggi la situazione si capovolge con una prevalenza di segni rossi. Per trovare i primi saldi positivi bisogna scorrere oltre la 25sma posizione della classifica di Coinmarketcap: al 26smo posto, infatti, troviamo 0x (ZRX) che segna un rialzo sopra il 5%.

Read this article in the English version here.

Scendendo ancora più in basso, alla 33sma e 42sma posizione troviamo Aeternity (AE) e PundiX (NPXS) con rialzi a doppia cifra oltre il 12% dai livelli di ieri pomeriggio.

Tra le Top 20 non emergono particolari movimenti degni di nota: solamente Tron (TRX) accusa un ribasso peggiore scendendo poco oltre il 2%.

Come messo in evidenza nei precedenti report della settimana, la volatilità criptovalute si trova ai livelli più bassi del’ultimo anno e mezzo.

Nonostante questa condizione o proprio per questo, la fiducia degli operatori riprende quota.

Lo scorso 9 settembre, dopo aver toccato il minimo dell’ultimo trimestre in concomitanza con il ritorno dei prezzi sui minimi dell’anno, l’indicatore che misura la Paura & Avidità degli operatori ha reagito positivamente, arrivando a toccare il massimo di periodo (43) il giorno 24 settembre. In quelle ore, i prezzi riprendevano fiducia spingendosi ai livelli dove ci troviamo attualmente.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Fallisce nuovamente l’attacco alla resistenza dinamica. Ieri mattina i prezzi hanno accarezzato area 6730 senza infierire il colpo rialzista che avrebbe potuto provocare il salto verso l’alto di qualche decina di punti, necessari per arrivare oltre la soglia dei 6800 dollari, livello che continuiamo a considerare cruciale in ottica di medio periodo.

Al contrario, invece, bisognerà fare attenzione al ritorno sotto i 6500 dollari.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)    

I prezzi di ETH continuano a cullarsi in area 225 dollari. Ieri, il superamento della resistenza tecnica a 230 dollari, inizialmente accompagnato da volumi, non è stato confermato. Infatti, prezzi e volumi sono nuovamente scesi ai livelli dei giorni scorsi indicando un nulla di fatto.

Il trascorrere dei giorni inizia a disegnare una flag (triangolo rosso sul grafico) che potrebbe provocare qualche scossone nelle prossime ore.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.