Un protocollo per le transazioni tra Ethereum e Bitcoin. Scam o realtà?
Un protocollo per le transazioni tra Ethereum e Bitcoin. Scam o realtà?
Bitcoin

Un protocollo per le transazioni tra Ethereum e Bitcoin. Scam o realtà?

By Adrian Zmudzinski - 25 Ott 2018

Chevron down

L’Open Federated Gateway Protocol (OFGP) è un protocollo sviluppato da iBitcome e DEx.top, che sarebbe stato progettato per permettere transazioni tra la blockchain di Ethereum e Bitcoin. In teoria, come si vede dal sito, il lancio di questa prima blockchain federata, Mallow, era in programma per ieri, 24 ottobre, ma ancora non si sa nulla.

Read this article in the English version here.

Il protocollo utilizza Byzantine Fault Tolerant Raft (Braft) e la speranza dell’azienda è che questo permetterà in futuro il supporto a pagamenti più rapidi e applicazioni più complesse.

Secondo iBitcome, il trading tra le due blockchain sarà possibile per mezzo del nuovo token WBCH di cui il valore sarà equivalente a quello di Bitcoin Cash.

Infatti, in realtà sul whitepaper del progetto è poco chiaro questo aspetto: viene citato più volte BCH e non BTC, dando adito a molti dubbi.

Ad ogni modo, l’intenzione dell’azienda sarebbe quella di permettere una maggior efficienza nel trasferimento delle criptovalute tra le blockchain principali e secondarie ai loro utenti.

Come ci ha fatto notare il developer di BlockchainLab Isidoro Ghezzi, “sono molte le osservazioni che si potrebbero fare sul progetto OFGP. Innanzitutto nel whitepaper di OFGP come blockchain vengono menzionate Bitcoin Cash e Ethereum, quindi non BTC ma BCH.

Inoltre, le API dell’implementazione del protocollo del protocollo sono descritte in un wiki su GitHub in lingua cinese; è assente la versione in inglese. Tutto ciò lascia un po’ perplessi sulla credibilità di questo progetto”.

Anche negli esempi delle API in cinese, viene usato BCH anziché BTC.

 

Adrian Zmudzinski
Adrian Zmudzinski

Adrian è un appassionato di tecnologia e IT, specializzato nell'analisi di token, tecnologia blockchain e crypto. Il suo interesse verso Bitcoin risale al 2009, espandendosi al mondo delle crypto più in generale. Le sue analisi si concentrano per lo più sulle potenzialità tecnologiche alla base dei token.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.