La Corea del Nord apre a crypto e blockchain con una nuova conferenza
La Corea del Nord apre a crypto e blockchain con una nuova conferenza
Blockchain

La Corea del Nord apre a crypto e blockchain con una nuova conferenza

By Adrian Zmudzinski - 21 Nov 2018

Chevron down

Una conferenza su crypto e blockchain si terrà in Corea del Nord durante la settimana della Pyongyang Blockchain Conference ad aprile 2019.

Read this article in the English version here.

Secondo quanto riportato dal sito inglese Independent, l’evento farà parte di una settimana dedicata alla visita del Paese per gli ospiti stranieri e il costo del pacchetto completo per il tour nordcoreano sarà di 3.300 Euro.

Il governo nordcoreano è già al lavoro per ospitare alcuni dei più grandi esperti in materia di criptovalute e blockchain, un interesse per queste tecnologie di cui si parla da anni anche in virtù del fatto che la Corea del Nord è colpita da sanzioni economiche internazionali.

Il sito dell’evento dichiara che gli esperti

“si raccoglieranno per la prima volta a Pyongyang per condividere il loro sapere e la loro visione e discutere opportunità di business.”

Apertura sì, ma limitata

I cittadini statunitensi saranno ammessi all’evento al contrario di quelli di Corea del Sud, Israele e Giappone.

Neanche giornalisti e “mezzi di propaganda di mass media stampati o digitali che sono in contrasto con la dignità della Repubblica” saranno ammessi.

Interessante è anche la risposta presente sul sito ufficiale alla domanda: “È sicuro di partecipare all’evento?”

La risposta inizia affermando che “la Repubblica Democratica Popolare della Corea può essere considerata lo Stato più sicuro al mondo”.

Meno rassicurante è il seguito della risposta dove si specifica che “sarai sempre il benvenuto”, ma solo se “hai un minimo di buon senso e rispetto per la cultura e le credenze delle altre nazioni.”

Tra le curiosità della conferenza, viene segnalato anche che non c’è roaming in Corea del Nord e che quindi per le chiamate internazionali occorre comprare una sim apposita o utilizzare “la stanza dedita alla comunicazione nell’hotel”.

Adrian Zmudzinski
Adrian Zmudzinski

Adrian è un appassionato di tecnologia e IT, specializzato nell'analisi di token, tecnologia blockchain e crypto. Il suo interesse verso Bitcoin risale al 2009, espandendosi al mondo delle crypto più in generale. Le sue analisi si concentrano per lo più sulle potenzialità tecnologiche alla base dei token.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.