banner
Bakkt: news sui futures di Bitcoin
Bakkt: news sui futures di Bitcoin
Bitcoin

Bakkt: news sui futures di Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 17 Dic 2018

Chevron down

Durante il podcast Inside the ICE House di venerdì 14 dicembre, è andata in onda un’intervista al CEO di Bakkt, Kelly Loeffler ed al CEO di ICE Jeff Sprecher, registrata durante il CoinDesk’s Consensus: Invest Conference, tra le news salienti anche i futures di Bitcoin.

Read this article in the English version here.

Durante l’intervista, Loeffler ha rivelato alcune news sul progetto, tra cui quella che Starbucks non è l’unica azienda interessata a collaborare con loro, aggiungendo che sta interagendo anche con un certo numero di altre grandi aziende che vogliono collaborare al progetto e offrire ai propri clienti nuovi modi per fare acquisti convertendo bitcoin in denaro fiat.

I due CEO hanno parlato molto dei loro piani per il lancio dell’attesissima piattaforma, incluse le caratteristiche che la rendono diversa dalle altre.

Sia Loeffler che Sprecher hanno ribadito che l’innovazione più importante che porterà Bakkt sarà il rispetto della regolamentazione attuale, visto che le istituzioni hanno bisogno di certezze prima di fare il grande passo nel mondo delle criptovalute.

Bakkt offre proprio il modo per ottenere tale certezza, visto che sarà pienamente conforme alle normative a livello federale.

Un’altra soluzione per ispirare fiducia è il fatto di disporre di un metodo di individuazione dei prezzi privo di manipolazione.

In merito alla differenza con i future su bitcoin già esistenti attualmente (quelli di CBOE e CME), Loeffler ha detto:

“Come ICE siamo il più grande operatore di exchange al mondo, gestiamo una dozzina di exchange tra Stati Uniti, Europa, Asia, Canada, e clearing house. Quindi siamo collegati istituzionalmente in tutto il mondo ai più grandi trader di tutte le asset class”.

Inoltre, Sprecher ha aggiunto che la piattaforma di Bakkt utilizzerà anche la clearing house di ICE, con proprie regole stabilite da un comitato dei rischi composto da alcune delle più grandi istituzioni finanziarie degli Stati Uniti.

Vechain e Bakkt insieme per l’azione in Medio Oriente

Nel frattempo, dall’altra parte del mondo, la piattaforma di blockchain pubblica VeChain si sta concentrando sull’adozione aziendale e sul mercato del Medio Oriente.

VeChain afferma che le proprie soluzioni blockchain, che comprendono anche l’Internet of Things (IoT), sono mature per i principali provider di servizi cloud, come ad esempio BIOS Middle East, per offrire una varietà di offerte Blockchain-as-a-Service (BaaS) alla clientela esistente nel settore dell’energia, della finanza, della vendita al dettaglio, della petrolchimica e della sanità in Medio Oriente.

BIOS Middle East e VeChain riconoscono che, al fine di realizzare una rivoluzione blockchain su larga scala, le aziende avranno bisogno di aiuto per progettare, migrare e gestire le loro soluzioni blockchain per realizzare i suoi enormi benefici.

Per questo, BIOS Middle East sta integrando la propria offerta Security-as-a-Service sulla blockchain di Vechain, in modo da registrare gli eventi significativi sulla blockchain per renderli immutabili.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.