Ethfinex rivoluziona le trading fee
Ethfinex rivoluziona le trading fee
Criptovalute

Ethfinex rivoluziona le trading fee

By Fabio Lugano - 17 Gen 2019

Chevron down

Ethfinex, exchange che fa parte del gruppo Bitfinex, ha deciso di azzerare le trading fee.

Read this article in the English version here.

Da oggi il costo dei token a bassa liquidità, cioè con scambi inferiori ai 1,5 milioni di dollari per 30 giorni, sarà soggetto a zero fee di transazione.

Coppie di scambio a bassa liquidità come BAT/BTC, FUN/BTC e EDO/BTC potranno quindi essere scambiate senza nessun costo.

La valutazione del superamento o meno del limite per le transazioni gratuite verrà valutato su base quotidiana, valutando i 30 giorni precedenti con modalità rolling.

Interessante è anche il fatto che i trader di Ethfinex potranno continuare a guadagnare i token Nectar (NEC), assegnati per fidelizzare la clientela dell’exchange.

Attualmente, questi asset valgono circa 0,2 dollari l’uno per cui l’attività di trading su Ethfinex non solo diventa gratuita, ma addirittura remunerata.

La finalità ovvia è quella di riportare liquidità sulle coppie meno scambiate aumentando le attività di trading e l’interesse è quindi permettere di definire in modo più preciso e corretto i prezzi di mercato.

Se l’operazione avrà successo da un lato l’exchange diventerà più affidabile nella valutazione dei valori di mercato, dall’altro alcune di queste coppie supereranno il volume di transazione di 1,5 milioni di dollari in 30 giorni, tornando ad essere generatrici di ritorni economici.

Ethfinex scambia giornalmente sopra i 2 milioni di dollari con 227 coppie di scambio, di cui 98 attualmente stanno scambiando volumi inferiori ai 100 dollari giornalieri, presentando anche su un orizzonte mensile una liquidità estremamente ridotta.

Diventerebbero quindi solo 7 le coppie a pagare commissioni: Mobilego/USD, Mobilego/Eth, Omisego/USD, REP/BTC, ZRX/USD e REP/ETH.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.