Report Hurun: record di startup innovative in Cina. Anche la blockchain è un Unicorno
Report Hurun: record di startup innovative in Cina. Anche la blockchain è un Unicorno
Blockchain

Report Hurun: record di startup innovative in Cina. Anche la blockchain è un Unicorno

By Marco Cavicchioli - 30 Gen 2019

Chevron down

L’agenzia Hurun recentemente ha pubblicato un report secondo cui nel solo 2018 in Cina sono nate 97 startup innovative che potrebbero diventare Unicorni, ovvero con un valore superiore al miliardo di dollari.

Read this article in the English version here.

Con il termine Unicono si intende una startup innovativa dal grande potenziale che nasce ogni tre o quattro giorni.

Non è pertanto un caso che la stessa agenzia elenchi già ben 162 unicorni. In cima alla classifica ci sono giganti come Ant Financial, Xiaomi o Tencent, ma in questa lista ci sono anche molte società del settore blockchain o fintech.

Anzi, il settore fintech è uno di quelli maggiormente rappresentati, oltre che quello in cui opera la prima società della classifica: Ant Financial, infatti, ha un valore stimato di circa mille miliardi di renminbi, pari a circa 150 miliardi di dollari.

Nelle prime 50 risultano operare nel settore fintech anche JD Finance, Lufax, OneConnect, WeBank, Suning Finance, e China UMS.

Anche il settore blockchain è citato dal report Hurun e infatti troviamo Bitmain, al tredicesimo posto, e altre società come Canaan e Ebang.

Bitmain risulta avere un valore di 70 miliardi di renminbi, ovvero poco meno di 6 miliardi di dollari, mentre Canaan sta sotto i 3 miliardi di dollari e Ebang sotto il miliardo e mezzo.

Altri settori ben rappresentati sono quelli dei servizi Internet, dell’intelligenza artificiale, dell’intrattenimento e dell’ecommerce. In particolare, le aziende cresciute di più nel 2018 sono quelle del settore dei servizi Internet, mentre quelle dell’ecommerce e del settore hardware in realtà sono calate.

Come spiega il report Hurun, delle 24 aziende che si sono quotate in borsa nel 2018, il 70% ha chiuso l’anno in crescita, mentre alcune delle aziende più consolidate hanno ora un valore inferiore a quello del momento dell’IPO.

La Cina, pertanto, rimane un ambiente molto fertile sia per la nascita che per la crescita di startup innovative in grado di diventare Unicorni. Molte di queste operano anche e soprattutto online, dimostrando che l’evoluzione tecnologica della Cina oramai è al passo con quella di molti altri paesi tecnologicamente avanzati nel mondo.

Alcune di queste sono addirittura leader mondiali nel loro settore come, ad esempio, Bitmain che domina letteralmente il settore del mining di bitcoin, seppur non senza problemi.

Le startup innovative in Cina sono quindi un numero davvero rilevante, soprattutto se confrontato con quello di altri Paesi tecnologicamente avanzati, in cui a stento nascono nuove società in grado di ambire realisticamente a divenire Unicorni.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.