Dash supera BCH e BSV per numero di transazioni giornaliere
Altcoin

Dash supera BCH e BSV per numero di transazioni giornaliere

By Marco Cavicchioli - 1 Feb 2019

Chevron down

A partire da dicembre 2018 il numero di transazioni medie giornaliere sulla blockchain di Dash ha superato quello di Bitcoin Cash (BCH) e Bitcoin SV (BSV).

Read this article in the English version here.

A dire il vero il numero di transazioni medie su Dash è rimasto costante rispetto al mese precedente, mentre è crollato il numero di transazioni sulle blockchain di BCH e BSV.

Novembre è stato il mese del fork, pertanto è naturale che ci fosse un picco nel volume di transazioni di Bitcoin Cash e Bitcoin SV, ma a dicembre questo è crollato a livelli inferiori a quelli precedenti al fork.

Probabilmente lo sdoppiamento della catena ha portato ad una distribuzione del volume delle transazioni sulle due blockchain, un po’ come avvenuto anche per il prezzo, e questo ha finito per ridurne il numero sulla blockchain stessa di BCH.

L’utilizzo di Dash è in crescita, soprattutto in alcuni paesi, quindi non c’è da stupirsi che il volume medio giornaliero delle transazioni non stia subendo alcun calo, nonostante il crollo del prezzo a partire da metà novembre 2018.

Non si può invece dire la stessa cosa di BCH e BSV che, dopo il fork, invece hanno subito un netto calo delle transazioni.

In particolare, dal 28 novembre al 28 gennaio, Dash ha registrato più transazioni rispetto a Bitcoin Cash nel 64% dei giorni, mentre rispetto a Bitcoin SV questa percentuale sale all’89%.

Se invece si prendono in considerazione i valori complessivi delle transazioni, Dash rimane ancora nettamente sotto BCH e BSV, molto probabilmente perché è una criptovaluta utilizzata soprattutto per i pagamenti.

Lo si vede bene nel grafico del valore medio della singola transazione: ultimamente per Dash questo valore è costantemente sotto i 1.000 dollari, mentre per BCH e BSV si aggira sui 30.000 dollari.

I valori mediani delle transazioni sono di di circa 6 dollari per Dash, 5 per BCH e meno di 1 dollari per BSV.

Visto che Dash sembra avere più transazioni di basso valore si può effettivamente ipotizzare che abbia un uso più regolare, soprattutto come mezzo di pagamento.

BCH e BSV invece hanno fatto registrare anche diverse transazioni di importi elevati, o molto elevati, che suggeriscono un utilizzo diverso, forse speculativo.

La cosa curiosa è che queste tre criptovalute, insieme anche a qualcun’altra, stanno cercando di imporsi proprio come mezzo di pagamento, più che come riserva di valore o investimento e Dash ad oggi è quella che, tra queste, sembra ci stia riuscendo meglio. I dati sopra riportati suggeriscono che Dash abbia già un utilizzo più quotidiano, e probabilmente meno speculativo, mentre non si può affermare la stessa cosa nè di BCH nè di BSV.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.