CFTC: la priorità del 2019 va alle criptovalute
Criptovalute

CFTC: la priorità del 2019 va alle criptovalute

By Fabio Lugano - 14 Feb 2019

Chevron down

La CFTC, la Commodity Futures Trade Commission, agenzia federale che si occupa del controllo dei mercati dei futures, ha pubblicato le proprie priorità per il 2019 e mette ai primi posti le criptovalute.

Read this article in the English version here.

Il settore crypto sarà al centro dell’interesse di una delle cinque divisioni in cui si articola l’organo di controllo della CFTC, la DMO, Division for Market Oversight, che si occupa di sviluppare mercati sicuri, trasparenti , corretti e competitivi.

Il fatto che le criptovalute siano state poste fra le priorità di questa divisione indica l’interesse della CFTC nella crescita di un mercato dei futures e degli altri prodotti finanziari derivati collegati alle valute virtuali che siano efficienti e ben funzionanti.

La DMO in generale si occupa, ad esempio, del controllo dei repository, delle modalità di esecuzione degli swap e della bontà dei sistemi di controllo interni, oltre che ha informare i vertici della commissione circa gli andamenti dei mercati ed i settori più promettenti.

Quindi dobbiamo aspettarci che gli ETF ed i futures basati sulle crypto siano controllati strettamente nelle proprie modalità applicative come, ad esempio, le modalità di esecuzione fisica dei contratti, la sicurezza dei cold storage e l’efficienza delle pratiche di back office.

Nello stesso tempo, però, la DMO informerà la CFTC su quale sia lo sviluppo del settore e quali vie è più probabile vengano prese in futuro.

CFTC priorità 2019 criptovalute

Altri target della DMO saranno il controllo delle pratiche di trading più dirompenti, il controllo del trading real time, il controllo su certe specifiche pratiche di mercato ed il controllo dei trading a blocchi.

La programmazione e la comunicazioni delle previsioni di controllo fa parte del progetto KISS, “Keep It Simple Stupid”, annunciato nel febbraio 2018 dal Chairman, Christopher Giancarlo che, proprio in riferimento alla pubblicazione delle priorità, ha affermato:

“Questa prima pubblicazione in assoluto delle priorità di controllo per divisione è coerente con il progetto KISS e con le altre iniziative dell’agenzia volte a migliorare le relazioni fra il controllore ed i controllati, promuovendo contemporaneamente una cultura di maggiore  conformità dei nostri membri”.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.