Nasdaq lista gli indici di liquidità di Bitcoin e Ethereum. In arrivo anche Ripple
Criptovalute

Nasdaq lista gli indici di liquidità di Bitcoin e Ethereum. In arrivo anche Ripple

By Stefania Stimolo - 26 Feb 2019

Chevron down

Da lunedì scorso, 25 febbraio, Nasdaq ha listato gli indici di liquidità per Bitcoin BLX ed Ethereum ELX, ma oggi si preannuncia anche una possibile aggiunta di Ripple RLX.

Read this article in the English version here.

Come già anticipato dieci giorni fa, Nasdaq, collaborando con la piattaforma Brave New Coin BNC che ospita 4000 indici globali, aveva annunciato di voler introdurre le crypto nel suo Nasdaq Global Index dati, attraverso la pubblicazione in real-time degli indici di liquidità di Bitcoin BXL e di Ethereum EXL che sono andati live a partire da ieri.

Nasdaq lista indici liquidità Bitcoin Ethereum Ripple

Al momento della scrittura, le prime 4 piattaforme di spicco sui volumi della liquidità sia per  BLX che per ELX sono Coinbase, Bitfinex, Bitstamp e Kraken.

Inoltre, in un suo report, Brave New Coin ha però anche preannunciato la possibilità di una nuova integrazione per la terza crypto per market cap, Ripple XRP, che proprio ieri è stata aggiunta e listata sulla piattaforma di trading Coinbase Pro.

Dunque, sembra che il BNC stia proprio lavorando con una gamma di partecipanti al mercato per creare indici di panieri personalizzati per poter mostrare anche RLX (Ripple Liquid Index).

A tal proposito, BNC si esprime sulla valutazione attuale per associare Coinbase al RLX, visto il chiaro pump del prezzo di XRP avvenuto.

Il CEO di BNC, Fran Strajnar, ha affermato:

“Il programma LX nasce dall’esigenza di una scoperta chiara e trasparente dei prezzi delle risorse crypto liquide ed è un bisogno più grande oggi, [rispetto il] 2015 [quando] abbiamo iniziato questo programma”.

BNC approva i principi IOSCO e abbraccia pienamente gli obiettivi della IOSCO di affrontare gli evidenti conflitti di interesse nel processo di definizione del benchmark, a cui è vulnerabile la nascente industria crypto”.

Detto questo, BNC spiega che al momento la piattaforma di Coinbase non fa parte dei componenti del prezzo globale di XRP, ma con un volume di scambi sufficiente nell’exchange, allora potrà diventare parte di RLX.

Infine, dando uno sguardo al futuro, Strajnar esprime le potenzialità che questi avvenimenti crypto stanno avendo sull’intero mercato finanziario, sottolineando i progressi ottenuti.

“L’onda crypto-derivata è inevitabile. Una volta risolta la custodia, prima con gli annunci di Fidelity lo scorso novembre, e ora con gli indici che si allineano con i principi IOSCO disponibili attraverso il Nasdaq, ci sarà una corsa alla produzione di tutti i tipi di strumenti finanziari, che gli utenti istituzionali hanno chiesto, da quasi 3 anni”.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.